Mediobanca: Brembo, Pirelli e Cnh potrebbero alzare i target 2021

Milano Finanza ECONOMIA

Brembo - Potenziale aumento della guidance. . Brembo dovrebbe riportare un buon set di risultati nel secondo trimestre, guidati dal forte segmento premium.

Il segmento Premium guiderà il secondo trimestre del settore auto, ma la carenza di chip abbassa la visibilità sul secondo semestre.

Cnh Industrial - Previsto un forte rimbalzo su tutta la linea. . Lo slancio delle principali divisioni di Cnh Industrial dovrebbe continuare anche nel secondo trimestre

In particolare, il secondo trimestre dovrebbe mostrare un rimbalzo dei volumi per i principali produttori di automobili con una sovraperformance nel segmento Premium. (Milano Finanza)

Ne parlano anche altre fonti

Il 16 luglio scorso scadeva infatti una opzione su uno 0,113% di Piazzetta Cuccia ma il prezzo non era conveniente per le parti e dunque nessuno ha dato seguito all’accordo. 3' di lettura. Francesco Gaetano Caltagirone sale al 3,003% di Mediobanca (Il Sole 24 ORE)

Azioni Mediobanca in focus, Del Vecchio e Caltagirone muovono i fili. Nel dettaglio, Del Vecchio, numero uno di EssilorLuxottica, è arrivato al 19% di Mediobanca, e cioè a un passo dalla soglia limite del 19,99% per cui ha ricevuto espressa autorizzazione dalla BCE. (Money.it)

Da settembre entrerà infatti nel vivo la partita per le nomine nelle Generali di cui Piazzetta Cuccia è primo socio con il 13%. Proprio quando Caltagirone potrebbe salire al 5% di Mediobanca e, al fianco di Del Vecchio, realizzare una sorta di minoranza di blocco in Piazzetta Cuccia (Il Sole 24 ORE)

Fatti, numeri, ricostruzioni e rumors. Francesco Gaetano Caltagirone si rafforza in Mediobanca. Affermatosi tra immobiliare e costruzioni, Caltagirone poi ha diversificato nei servizi municipalizzati e nella finanza: e negli ultimi 15 anni ha comprato e poi venduto quote rotonde in Bnl, Mps, Unicredit”. (Startmag Web magazine)

Nel frattempo il Sole 24 Ore oggi evoca scenari da Opa: “Un accordo tra i maggiori azionisti di Generali supererebbe di gran lunga la soglia dell’Opa, che, come per la stessa Mediobanca, anche per Trieste è del 25% Tuttavia le mosse di Caltagirone e Del Vecchio sostengono il titolo, che tratta su valutazioni attraenti e con fondamentali solidi”, scrivono gli analisti di Equita. (Startmag Web magazine)

Ed è proprio su Generali che sembrano orientate le mosse dei due, mentre Mediobanca sarebbe la leva utilizzata. Per questo la mossa di ieri di Caltagirone è interpretata come un altro movimento del pressing portato avanti su Mediobanca in chiave Generali. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr