Empoli, Andreazzoli: "Con più concretezza potevamo pareggiare"

Tuttosport SPORT

Avevamo in campo una squadra molto rimaneggiata, anche se la partita è stata equilibrata fino a quel momento.

In sostanza, alla Roma sono bastati 13' per avere ragione dell'Empoli: "Più che di un brutto primo tempo - conferma a Dazn il tecnico azzurro Aurelio Andreazzoli - parlerei solo di quei 13 minuti.

La sconfitta è comunque un’opportunità di crescita: si può capire che un piatto può essere meglio di un tacco"

La cosa importante era riuscire a rispondere a quel momento complicato: siamo stati seri, abbiamo mantenuto la nostra identità. (Tuttosport)

Ne parlano anche altre fonti

"Sì, in alcune occasioni deve darsi una svegliatina, essere più bravo di quello che già è Dopo quel quarto d’ora si è abbassata anche l’autostima che abbiamo dovuto ritrovare alla fine del primo tempo, Ci siamo proposti di vincere il secondo e l’abbiamo stravinto. (TUTTO mercato WEB)

L'Empoli conferma il proprio complicato rapporto con il Castellani in questo campionato ma Andreazzoli apprezza la rimonta. Poi siamo andati in grande difficoltà per un quarto d'ora perdendo anche l'autostima". (Il Posticipo)

Una sconfitta può essere una crescita, magari per far capire che un interno piede è meglio di un colpo di tacco". Poi quel quarto d'ora ci ha messo in difficoltà, è calata anche l'autostima che abbiamo dovuto ritrovare alla fine del primo tempo. (Il Romanista)

Ecco 6 curiosità statistiche dopo il match. 4-0 in trasferta al primo tempo, non succedeva dal 1999. (AS Roma)

Le giocate degli ospiti sono pulitissime e Mourinho esulta altre due volte in 4 minuti Le squadre giocano e si sfidano senza troppi tatticismi, ma Bandinelli e Mkhytarian non sono precisi a concretizzare. (Fantacalcio ®)

Il primo gol viene fuori da un tiraccio deviato da Abraham. Ci eravamo proposti di tornare in campo e vincere il secondo: non lo abbiamo solo vinto ma stravinto. (Giallorossi.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr