ATP Sydney: Bolelli-Fognini sconfitti in finale di doppio da Peers/Polasek

ATP Sydney: Bolelli-Fognini sconfitti in finale di doppio da Peers/Polasek
Sky Sport SPORT

Gli azzurri, vincitori degli Australian Open nel 2015, recriminano per quattro set-point consecutivi falliti nel secondo parziale. Si ferma in finale la corsa di Simone Bolelli e Fabio Fognini al “Sydney Tennis Classic”, torneo Atp 250 che si è tenuto sul cemento dell’Olympic Park Tennis Center.

I due azzurri non facevano coppia nel circuito da settembre 2020 quando uscirono al primo turno degli Internazionali d’Italia al Foro Italico. (Sky Sport)

Ne parlano anche altri giornali

I quali sullo slancio hanno completato la loro rimonta, con una demi-volee vincente dello slovacco, il migliore in campo E’ proseguita la rottura prolungata della coppia italiana, raggiunta sul 5-5 dopo aver subito il secondo contro-break e poi sorpassata dai rivali. (SuperTennis)

L’ultimo tennista ad aver vinto il torneo è stato l'australiano Alex De Minaur nel 2019: nel 2020 il torneo è stato sostituito dall'ATP Cup mentre lo scorso anno è stato cancellato dalla pandemia (SuperTennis)

Si è infranto in finale il sogno di conquistare il titolo nel torneo di doppio ATP 250 di Sydney, in Australia, per la coppia italiana composta da Fabio Fognini e Simone Bolelli sconfitta nell’ultimo atto dalla coppia testa di serie numero 3 del tabellone, formata dall’australiano John Peers e dallo slovacco Filip Polasek. (OA Sport)

ATP Sydney 2022: Goffin si ritira, Murray in semifinale. Karatsev batte Sonego, avanti Opelka ed Evans

Sul cemento dell’Olympic Park Tennis Center di Sydney Lorenzo Sonego centra i quarti di finale del Torneo ATP 250, bel preludio degli Australian Open che prenderanno il via lunedì prossimo a Melbourne e in cui è testa di serie n. (La Stampa)

Nel secondo set nuova partenza ad handicap dei due azzurri, costretti a cedere il servizio in apertura Un successo che proietta Fabio e Simone nei quarti di finale dove ad attenderli ci sarà la coppia Fabrice Martin/Jonny O’Mara. (OA Sport)

Non troppo sorprendentemente, invece, Opelka e Murray non si sono mai incontrati. Ma, per lo scozzese, c’è una prospettiva interessante: il rientro nei primi 100 in caso di vittoria del torneo (OA Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr