Tutti col naso all'insù: il dirigibile Goodyear sorvola il cielo di Pavia

Tutti col naso all'insù: il dirigibile Goodyear sorvola il cielo di Pavia
Quatarob Pavia CULTURA E SPETTACOLO

Una bella sorpresa per i cittadini di Pavia nella mattinata di sabato 17 luglio quando ha fatto la sua comparsa nei cieli un dirigibile Goodyear.

Al passaggio del dirigibile Goodyear in Italia è dedicato un concorso speciale

Per chi volesse saperne di più la struttura del dirigibile è semi-rigida composta da tralicci di alluminio e fibra di carbonio.

Oggi la pista di atterraggio del dirigibile si trova a Vairano presso il circuito di prova della rivista Quattroruote. (Quatarob Pavia)

Ne parlano anche altre testate

Lungo 75 metri e assente dall'Italia da ben dieci anni, sabato 17 luglio il dirigibile ha sorvolato Milano per poi spostarsi sull'area del Parco di Monza domenica 18. Iconico e super riconoscibile, il dirigibile Goodyear Blimp è tornato a solcare i cieli di Monza e di Milano. (Monza Today)

L'enorme dirigibile Goodyear in volo nei cieli lombardi. Si tratta del mitico Blimp della Goodyear, il celeberrimo dirigibile dell'azienda produttrice di gomme, alzatosi in volo da Vairano Vidigulfo, nel Pavese. (Prima Pavia)

L’unica vera incognita – calcolata prima del decollo, nessun problema a bordo – di un viaggio in dirigibile. Il Blimp Goodyear promette un’esperienza di volo unica e nessun punto cieco da osservare per chi soffre di vertigini. (La Stampa)

Tutti con gli occhi all'insù, un gigante dei cieli sopra il Friuli Si tratta del

Se c’è un simbolo ‘fisico’ in grado di ricordare l’impegno nel mondo delle corse della casa costruttrice di pneumatici Goodyear, si parla del dirigibile ‘Blimp’. Quello operante in Europa è uno Zeppelin NT a marchio Goodyear“, riporta il quotidiano La Stampa. (FormulaPassion.it)

Si tratta di una campagna pubblicitaria della casa americana di pneumatici. Il dirigibile Goodyear sorvolerà questa mattina Venezia, attorno alle 10, proveniente dai cieli della Slovenia e diretto a Milano. (La Nuova Venezia)

Il suo diametro è di 14,2 m e raggiunge una velocità massima di 130 Km/h con un'autonomia di 1000 Km. Ieri la prima tappa del viaggio, con l'atterraggio del dirigibile nello scalo isontino, posticipato di alcuni giorni a causa del maltempo. (Telefriuli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr