Rafael Nadal commenta la vittoria su Sinner al Roland Garros

Rafael Nadal commenta la vittoria su Sinner al Roland Garros
Per saperne di più:
Tennis World Italia SPORT

Il campione maiorchino dopo una partenza a rilento ed un primo set che ha visto il suo avversario servire per il set è carburato man mano ed ha disputato in una delle sue migliori versioni del torneo il secondo ed il terzo parziale.

È stato un incontro combattuto ma Nadal ha avuto ancora una volta la meglio ed affronterà ai Quarti di finale il tennista argentino Diego Schwartzman, avversario di gran valore che lo ha battuto lo scorso anno a Roma ma che egli stesso sconfisse a Parigi pochi mesi fa. (Tennis World Italia)

La notizia riportata su altri giornali

Il match, in programma mercoledì 9 giugno non prima delle ore 20, andrà in scena sul campo Philippe Chatrier e il vincitore se la vedrà con uno tra Nadal e Schwartzman. C'è un solo precedente tra i due tennisti e risale alla fase a gironi delle Atp Finals del 2019: il romano si arrese in due set con il punteggio di 6-2, 6-1 (Corriere dello Sport.it)

Nei due precedenti, Schwartzman ha strappato un parziale a Nadal, nello specifico nel 2018. Ma non sono stato in grado di colpire la palla molto forte e dominate gli scambi. (Tennis World Italia)

L'altoatesino sconfitto in tre set da Nadal: "Mi aspettavo di fare meglio, ho anche avuto la mia chance per aggiudicarmi un set. Non è che non abbia lottato, è che lui è stato più aggressivo e ha giocato meglio nei punti importanti". (Sky Sport)

Parigi: Musetti spaventa Djokovic, Sinner travolto da Nadal

È come chiedere indicazioni per andare a Roma: molte riposte, nessuna che sembra migliore delle altre». La giovane Italia — Sinner e Musetti, 19 anni (con meno di sette mesi di differenza tra loro) — sfida negli ottavi di finale del campionato del mondo sulla terra battuta il gotha del tennis mondiale. (Corriere della Sera)

Provate a sovrapporre il dritto di Nadal di 16 anni fa con quello di ieri, mentre trafora di silurate il nostro Jannik Sinner. Sinner, Musetti, Berrettini ci sono, se la giocano; sono da primi 10, sono da slam. (Today.it)

Ma vado via contento: se mi avessero detto che avrei vinto due set contro Nole sul centrale, non ci avrei creduto. Perche' da Jannik Sinner, al terzo esame in pochi mesi contro il re del "rosso" Rafa Nadal, ci si poteva attendere qualcosa in piu'. (Rai Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr