Osservatorio Nomisma Il mercato immobiliare continua a crescere

Il Resto del Carlino ECONOMIA

Tale dinamica è seconda solo al mercato di Milano.

Questo il bilancio che emerge dal terzo Osservatorio sul Mercato Immobiliare 2021 di Nomisma

La dinamica dei prezzi è migliorata così come la convergenza tra prezzo offerto e prezzo richiesto.

Nel corso della seconda parte del 2021, il mercato immobiliare bolognese conferma il ritorno sul trend di crescita interrotto nel corso del 2020 dalla pandemia. (Il Resto del Carlino)

La notizia riportata su altri giornali

Un primo riscontro del fenomeno di de-urbanizzazione si può ricercare nella distribuzione delle compravendite tra il comune capoluogo e i restati comune della provincia, mettendo a confronto il primo semestre 2021 con il primo semestre 2019. (Finanza.com)

Nel non residenziale la già critica situazione degli anni passati sembra arrestarsi e volgere su dinamiche più favorevoli” – è quanto emerge dal 3° Osservatorio sul Mercato Immobiliare 2021 di Nomisma. (Il Torinese)

– “Quando il mercato immobiliare si rimette in moto una delle variabili che ne è influenzata è la scontistica media, ossia quanto viene ribassato il prezzo di richiesta della proprietà durante la trattativa che porta poi alla compravendita finale. (L'Opinionista)

Nomisma rende pubblico il terzo Osservatorio sul Mercato Immobiliare dell’anno 2021. La capacità di resistenza prima e risalita poi dimostrata dal mercato immobiliare italiano dovrà essere valutata in un contesto finalmente normalizzato (Immobiliare.it News)

Tale dinamica è seconda solo al mercato di Milano: è quanto emerge dal terzo Osservatorio sul Mercato Immobiliare 2021 di Nomisma. Nel corso della seconda parte del 2021, il mercato immobiliare bolognese conferma il ritorno sul trend di crescita interrotto nel corso del 2020 dalla pandemia. (Metro)

In particolare, è la città di Milano a trainare con i prezzi degli immobili che sono cresciuti in città del 4,1% mentre nelle altre principiali località italiane l’incremento si assesta attorno all’1,8%. (inItalia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr