Ferrara, No Vax morto dopo cure al telefono: indagato il medico

Ferrara, No Vax morto dopo cure al telefono: indagato il medico
La Repubblica INTERNO

L'indagine della procura ferrarese servirà anche a far luce sul coinvolgimento dell'associazione Ippocrateorg, alla quale il medico è legato, la stessa del convegno in Senato sulle cure domiciliari che nelle scorse settimane aveva scatenato una bufera politica

Quello firmato dal pm Ciro Alberto Savino, che già aveva aperto un fascicolo conoscitivo sul caso, è un atto dovuto, anche in vista dell'autopsia, in programma domani a Padova, da cui si attendono ulteriori risposte sulla vicenda. (La Repubblica)

La notizia riportata su altri media

Il paziente non vaccinato e risultato positivo al virus era stato “curato” inizialmente per telefono e via mail seguendo le teorie sulla terapia domiciliare del sito IppocrateOrg, di cui Dallari risulta un fiero sostenitore. (Open)

Sono i capi d’accusa nei confronti del medico reggiano indagato per la morte di un 68enne ferrarese, colpito dal Covid 19. L’indagine della procura ferrarese vuole fare luce, tra le altre cose, sul coinvolgimento dell’associazione Ippocrateorg, alla quale il medico risulterebbe legato. (Reggionline)

Il dottor Alberto Dallari ha già dato spiegazioni al giornale online “La pressa” di Modena che l’ha intervistato e dovrà ripeterlo agli inquirenti: «La presa in carico di Mauro Gallerani è stata indiretta, tramite una amica del paziente che mi conosceva, avendo curato altre persone nella zona: ha dato il mio nome a Mauro e mi ha contattato per uno stato febbrile con un tampone positivo». (La Nuova Ferrara)

Covid, no vax morto a Ferrara: indagato il medico per omissione di soccorso

Il 68enne deceduto, no vax convinto, una persona descritta come isolata e con poche relazioni sociali, oltre che con alcune patologie pregresse, a quanto pare anche in ospedale aveva tentato di firmare dimissioni e di rifiutare le cure Il dottor Alberto Dallari, di Reggio Emilia, aveva preso in carico il paziente no vax ferrarese che è morto dopo aver contagiato il Covid. (ilgazzettino.it)

Alcune di queste risposte giungeranno anche dall’autopsia (le cui operazioni non dovrebbero iniziare prima di giovedì) e dalle altre analisi affidate al consulente della procura, il medico legale Giorgio Viel (Estense.com)

La squadra mobile della polizia di Reggio Emilia ha sequestrato al medico pc e telefoni per ricostruire i contatti avuti col paziente. Prima di essere ricoverato in ospedale, l'uomo era stato curato via telefono e via mail. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr