Speranza: “Per fine estate ogni italiano potrà essere vaccinato. Una data? No, serve gradualità”

Speranza: “Per fine estate ogni italiano potrà essere vaccinato. Una data? No, serve gradualità”
Stretto web INTERNO

E su una possibile data: “Lo dico con chiarezza: non c’è una data x, non c’è un momento magico da segnare sul calendario in cui scompaiono tutte le misure e si torna come prima, ci sarà una gradualità“.

7 Aprile 2021 11:40. Le parole del ministro della Salute Roberto Speranza sull’emergenza Coronavirus, sui vaccini e su una possibile data di ritorno alla normalità. E’ tornato a parlare il ministro della Salute Roberto Speranza in merito all’emergenza Coronavirus, alla situazione vaccini e alla possibile data per il ritorno alla normalità. (Stretto web)

Ne parlano anche altre fonti

Quindi dico non proviamo a prendere voti sull'epidemia, perchè non porta da nessuna parte e fa solo male, da parte mia seguirò questa linea e senza polemiche con nessuno. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, a Di Martedì su La7. (ilmessaggero.it)

07 aprile 2021 a. a. a. Roma, 7 apr. Che avrebbe spiegato che il provvedimento -sotto forma di ordinanza o circolare- verrà scritto già nelle prossime ore (LiberoQuotidiano.it)

Roberto Speranza è stato ospite di DiMartedì e ha fatto il punto sulla situazione epidemiologica in Italia, dando anche possibili termini per la ripartenza. " Dobbiamo lavorare giorno e notte e avremo un percorso che sarà di graduale miglioramento ", ha detto il ministro a La7. (ilGiornale.it)

Speranza: a fine estate vaccinati tutti gli italiani. Stop restrizioni? Non c'è una data x

Vaccino Covid Astrazeneca, Locatelli: “Nesso trombosi non dimostrato ma plausibile”. Il vaccino prodotto dall’azienda anglo-svedese è stato approvato sopra i 18 anni e non è vietato somministrarlo a chi è sotto i 60 anni, ma fortemente “raccomandato sopra ai 60”. (Nordest24.it)

Difficile che l'Italia possa quindi decidere di rimanere impassibile di fronte ai paletti posti persino dal Paese "madre" del vaccino. Di sicuro, ad oggi, il quadro per l'Italia appare a tinte fosche: la campagna vaccinale si sta via via trasformando in un drammatico calvario (Liberoquotidiano.it)

Non abbiamo di fronte anni di difficoltà, credo che già nelle prossime settimane grazie alle misure che abbiamo adottato e all'accelerazione della campagna vaccinale vedremo risultati che andranno nella direzione giusta. (IL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr