occupazione al liceo dini: nuove aule e "percorso alias"

occupazione al liceo dini: nuove aule e percorso alias
PisaToday INTERNO

Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday. Al Comitato Famiglia Scuola Educazione sono pervenute diverse richieste di intervento in relazione alla vicenda dell’occupazione del Liceo Dini.

Il liceo Dini deve continuare a rappresentare in serenità un luogo privilegiato di cultura ed educazione

Suscita apprensione in alcuni genitori la strumentalizzazione politica, ideologica e mediatica dei ragazzi e della scuola. (PisaToday)

Ne parlano anche altri giornali

È questo il nome che una adolescente pisana di diciassette anni ha scelto per affrontare la sua nuova vita, da maschio. «Vogliamo aule più grandi – spiega Samuele –, ma vogliamo anche che Geremia possa sentirsi a suo agio con la sua scelta. (La Stampa)

«Il nostro Liceo discrimina uno studente trans»: è pesante l’accusa formulata dai rappresentanti degli studenti del Liceo Dini di Pisa, che trova l’immediata pacata “difesa” della preside Adriana Piccigallo, «Una situazione che per la nostra scuola è nuova». (Il Sussidiario.net)

“Urta la sensibilità degli insegnanti”, liceo nega identità di uno studente transgender. Non si contano, purtroppo, i genitori e gli stessi studenti costretti a reprimere qualsiasi forma di dissenso per paura di essere messi alla gogna (Orizzonte Scuola)

Giulia diventa Geremia e chiede di attivare la carriera alias ma la preside è titubante

«Sicuramente continuo ad aver paura anche a camminare per strada: non mi nascondo, questo mai, però un po’ di paura ce l’ho «No, fondamentalmente non lo sono mai stato, però credo molto nell’informazione, ho una rispetto veramente altissimo per ogni tipo di cultura, anche quella cristiana, quindi sono molto molto informato». (Corriere della Sera)

Da giorni gli studenti di una scuola superiore di Pisa sono in mobilitazione per sostenere le richieste di uno studente transgender. Intanto la vicenda è finita anche alla Camera, per voce del segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni che ha presentato un'interrogazione parlamentare (gonews)

Ma la scuola, nella figura della preside, è titubante, così per solidarietà i compagni di classe minacciano l’occupazione e fanno convocare il consiglio di istituto. La carriera alias è un profilo burocratico, alternativo e temporaneo, riservato agli studenti e studentesse trans. (CorriereUniv.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr