MotoGp, Catalogna: vince Oliveira. Quartararo tradito dalla tuta, caduta per Rossi

La Stampa SPORT

Oliveira che vince con la Ktm, Quartararo che chiude al 3° posto a petto nudo ma poi viene penalizzato di 3 secondi e perde il podio: il gran premio di Barcellona è stato tutto tranne che scontato.

A quel punto è iniziato un braccio di ferro che sembrava doversi concludere al photofinish, ma ci ha pensato la tuta di Quartararo a scombinare tutti i piani.

Il primo ha cercato di stare nel gruppo di testa prima di scivolare all’8° giro, Valentino invece è andato a terra quando era 13esimo

Il protagonista è stato il portoghese, che ha firmato il primo successo dell’anno al Montmeló. (La Stampa)

Su altre testate

Dopotutto, al vertice della classifica generale comanda con pieno merito Fabio Quartararo con 115 punti, con 14 lunghezze di vantaggio proprio sul connazionale Johann Zarco. Oggettivamente Fabio Quartararo è, e rimane, il favorito assoluto della stagione 2021 della classe regina, ma Johann Zarco prosegue senza nulla da perdere. (OA Sport)

Sul podio anche Johann Zarco, sulla Ducati del team satellite, e Jack Miller, sulla moto italiana ufficiale. Quinto posto per il Campione del Mondo in carica, Joan Mir, sulla Suzuki, seguito da Maverick Vinales, e Pecco Bagnaia (Motoblog)

Cadono Rossi e Marc Marquez, Quartararo affronta gli ultimi tre giri con la tuta aperta: sono tante le emozioni del GP di Catalunya, rivediamole negli highlights HIGHLIGHTS - CLASSIFICA - CALENDARIO Condividi:. (Sky Sport)

La classifica sorride. "Sarebbe stata una bellissima vittoria, ma 20 punti sono importanti - ha poi aggiunto Zarco ai microfoni di Sky Sport -. La vittoria arriverà quando le cose saranno ancora più a posto, ma già una gara come quella di oggi dà tanta soddisfazione (Corriere dello Sport.it)

Recuperando punti (ora è a -14) sul leader MotoGP Quartararo, con alcune ‘difficoltà’ nella gara catalana. È stato forte, ma ogni caso era rimasto con Oliveira, quindi eravamo lì vicino.”. Johann Zarco afferma con sicurezza che “Posso crescere ancora. (Corse di Moto)

Chiude settimo, in maniera anonima, ma quello che preoccupa è che sembra che l’onda lunga iniziale sia svanita al Mugello Centra il podio più per demerito di Fabio Quartararo, ma ormai c’è in ogni appuntamento. (OA Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr