Nuova ordinanza sulla Scuola: resta in Puglia la libertà di scelta

Nuova ordinanza sulla Scuola: resta in Puglia la libertà di scelta
AndriaViva INTERNO

Eventuali successive istanze modificative della scelta già effettuata sono rimesse alla motivata valutazione del Dirigente scolastico.

Ove il collegamento non possa essere garantito immediatamente, ogni singolo istituto, nell'ambito della propria autonomia organizzativa, deve ricercare ogni altra modalità utile a consentire comunque l'attivazione della didattica digitale integrata, agli studenti le cui famiglie ne facciano richiesta. (AndriaViva)

Ne parlano anche altre fonti

ORDINANZA Di. In Puglia dal 7 al 30 aprile “le istituzioni scolastiche della scuola primaria, della secondaria di primo grado, di secondo grado e CPIA devono garantire la didattica digitale integrata a tutti gli alunni le cui famiglie richiedano espressamente di adottarla, in luogo dell’attività in presenza”. (Orizzonte Scuola)

Tale scelta è esercitata una sola volta e per l'intero periodo di vigenza delle presenti disposizioni. (AltamuraLife)

Il presidente della Regione Puglia ha emanato l’ordinanza num. (lanotiziaweb.it)

Nuovi colori delle Regioni, Puglia ancora in zona rossa. Visite, spostamenti e scuola: cosa cambia dal 7 aprile

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi lunedì 5 aprile 2021 in Puglia, sono stati registrati 3978 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 677 casi positivi: 211 in provincia di Bari,5 in provincia di Brindisi, 23 nella provincia BAT, 265 in provincia di Foggia, 125 in provincia di Lecce, 44 in provincia di Taranto, 3 casi di residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota. (TraniViva)

Emessa alle 20,30 della sera di Pasqua, nel pieno dei giorni di vacanza prima della riapertura delle scuole, quando la riorganizzazione se non impossibile è evidentemente complicata, l'ordinanza sulla scuola del governatore Michele Emiliano (la quindicesima della seconda ondata Covid, da ottobre ad oggi) fa discutere, chiama i dirigenti scolastici alla difficile interpretazione di una stesura complicata delle nuove norme e si attira nuovi. (quotidianodipuglia.it)

Confermato anche l’automatismo che prevede il passaggio in zona rossa quando l’incidenza settimanale dei casi supera i 250 ogni 100mila abitanti. Da mercoledì anche in zona rossa tornano a scuola in presenza i bambini e i ragazzi di materne, elementari e prima media (l'Immediato)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr