Spartak Mosca, Rui Vitoria: “Spalletti ha mentito, ecco come sono andate le cose”

Spartak Mosca, Rui Vitoria: “Spalletti ha mentito, ecco come sono andate le cose”
CalcioNapoli1926.it SPORT

Non so spiegarvi perché giochiamo bene in Europa e meno in campionato

Rui Vitoria ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa, commentando la vittoria dello Spartak contro il Napoli in Europa League. "La mancata stretta di mano con Spalletti?

Comunque non ci sono giocatori più importanti degli altri, tutti loro sono il nostro futuro e quello della nazionale russa.

Io mi sono avvicinato alla sua panchina per salutarlo, come faccio sempre ogni volta che giochiamo in casa, ad inizio partita. (CalcioNapoli1926.it)

La notizia riportata su altre testate

Cercheremo di migliorare la situazione in campionato. Vi siete rintanati nel secondo tempo? (CalcioNapoli24)

Sul 2-1 rifilato al Napoli, questo il pensiero di Rui Vitoria: "Abbiamo ottenuto una vittoria importante su un rivale molto forte, una delle capoliste del calcio italiano. Rui Vitoria: "Spalletti non dice il vero. (TUTTO mercato WEB)

Dopo il successo, ecco però il post di sfottò Lo Spartak dopo la vittoria per 2-1 ha repostato un link del profilo twitter 'Italian Football TV' che, nel pre-partita, parlava di un Napoli alla ricerca di rivincita dopo il ko al Maradona e raffigurava Insigne con la maschera di 'V per Vendetta'. (Tutto Napoli)

Napoli, Luciano Spalletti spiega perché non ha dato la mano a Rui Vitoria

Non è sfuggito il gesto polemico di Spalletti a fine partita nei confronti di Rui Vitoria, ma il tecnico del Napoli l'ha spiegato così: "Non l'ho salutato perché non mi è venuto a salutare all'inizio . (Corriere dello Sport.it)

Spalletti che nel post partita spiega: "Lui dice che era venuto e io non c'ero ma ero a mettere gli scarpini, poteva venire un minuto dopo ed ero lì, a dieci metri. ", aggiungendo quella di un pagliaccio e poi "Alla faccia del fair play" (Calciomercato.com)

Ai microfoni di Sky Sport, Spalletti ha spiegato il motivo: "Perché non è venuto a salutarmi all’inizio, ci si saluta all'inizio della partita - così il tecnico azzurro -. Abbiamo preso subito gol e questo ci ha creato difficoltà - continua l'allenatore -, nella ripresa l'abbiamo gestita bene ma probabilmente era già tardi" (Sportal)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr