Vaccino: 19,9 milioni le dosi sommistrate. Quasi 6 milioni gli immunizzati. Tutti i numeri

Vaccino: 19,9 milioni le dosi sommistrate. Quasi 6 milioni gli immunizzati. Tutti i numeri
Più informazioni:
leggo.it ECONOMIA

La somministrazione ha riguardato 11.386.162 donne e 8.562.905 uomini.

Per quanto riguarda la suddivisione territoriale, in testa in termini di dosi somministrate la Lombardia con 3.375.410 (l'88,2 per cento delle dosi ricevute), il Lazio con 1.915.472 (l'86,5 per cento) e la Campania 1.714.615 (l'88,6 per cento). Ultimo aggiornamento: Sabato 1 Maggio 2021, 10:57

Nel dettaglio, le dosi sono state somministrate a 6.166.088 over 80, 3.080.999 soggetti fragili o caregiver, 3.241.110 operatori sanitari, 890.400 unità di personale non sanitario impiegato in strutture sanitarie e in attività lavorativa a rischio, 654.750 ospiti di strutture residenziali, 2.982.452 nella fascia di età compresa tra 70 e 79 anni, 1.077.525 nella fascia di età compresa tra 60 e 69 anni, 1.165.226 personale scolastico, 324.951 nel comparto Difesa e 365.566 altre categorie. (leggo.it)

La notizia riportata su altri media

Il primo «assaggio» dei disguidi si è avuto ieri mattina al centro vaccinale di Moletolo, dove varie persone sono state stoppate e rimandate indietro. A volte nei nostri archivi abbiamo cellulari non più in uso, o solo numeri fissi, e può essere che non siamo riusciti a raggiungere varie persone» dice Paglioli (Gazzetta di Parma)

Se tutto andrà come previsto, ha concluso l’immunologo, “all’inizio dell’anno scolastico potrebbero essere vaccinati bambini e ragazzi Cts: probabile ok in tempo per riapertura scuole Di. Sono due le sperimentazioni dei vaccini anti Covid in corso nei bambini e negli adolescenti. (Orizzonte Scuola)

L’anziana donna defunta a Marcianise, già affetta già da gravi patologie, potrebbe aver incontrato complicazioni di altro tipo A San Marco Evangelista, nel comune di Marcianise, una donna anziana è infatti deceduta dopo l’assunzione della prima dose del vaccino prodotto dalla multinazionale americana e tedesca. (CheNews.it)

"Variante brasiliana dopo il vaccino, nessun allarme"

"Ci stiamo pensando, come si faceva una volta negli anni ’70". Le sperimentazioni dei vaccini anti Covid nei bambini e negli adolescenti sono in corso. (Today.it)

Almeno stando a Sai Reddy e a Steve Pascolo, immunologi al Politecnico e all’Università di Zurigo, intervistati dal Blick. E a chi paventa la comparsa di nuove varianti capaci di sfuggire ai vaccini, gli scienziati assicurano: “la Svizzera ha puntato sui giusti vaccini”. (Ticinonews.ch)

“E’ molto utile – dice il professore – l’esame sierologico anche venti giorni dopo la seconda dose per andare a vedere quanti anticorpi si sono formati. Come abbiamo raccontato, un uomo di 83 anni è ricoverato, a Palermo, contagiato dalla variante brasiliana del virus, nonostante la seconda dose di Pfizer. (Livesicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr