F1 Gp Portogallo, Leclerc: "Ho pagato la qualifica"

F1 Gp Portogallo, Leclerc: Ho pagato la qualifica
Più informazioni:
Corriere dello Sport.it SALUTE

Il pilota della Ferrari è riuscito a recuperare alcune posizioni rispetto alle posizioni di partenza, ma non nega che abbia inciso molto quanto fatto ieri in qualifica

Ma guardando all'intero weekend non posso essere soddisfatto perché in gara ho dovuto recuperare ciò che non ho fatto in qualifica".

"Dal punto di vista personale sono felice per il risultato di quest'oggi.

Queste le parole di Charles Leclerc ai microfoni di Sky Sport dopo il quinto posto ottenuto nel Gran Premio del Portogallo, terzo appuntamento stagionale della Formula 1. (Corriere dello Sport.it)

Ne parlano anche altri giornali

Per questo motivo Charles Leclerc è parso parecchio rammaricato di essere arrivato sesto nel GP del Portogallo, dietro anche alla McLaren di Norris. "Quando abbiamo lo stesso passo della McLaren, appena ci avviciniamo sotto il secondo si inizia a fare fatica - Leclerc si riferisce alle turbolenze aerodinamiche, ndr. (Motorsport.com Italia)

Lewis Hamilton dice sempre che i numeri non gli interessano, ma è una recita. Era tutto già scolpito nella testa del moccioso che presentandosi al feroce Ron Dennis gli disse che avrebbe vinto sulla sua macchina. (Corriere della Sera)

E quando è stato il turno dello spagnolo lo scarto è stato simile a conferma dei vantaggi tecnici apportati dal nuovo pavimento Il venerdì del Gp del Portogallo di Formula 1 , sulla spettacolare pista di Portimao, si chiude con il testa a testa Hamilton-Verstappen. (Corriere della Sera)

In Portogallo si conferma il dominio di Hamilton. E la mediocrità delle Ferrari

Per questa ragione il team ha deciso di provare l’undercut facendo rientrare la monoposto numero 55 al ventiquattresimo giro per montare le gomme medie, ma la scelta si è rivelata controproducente. Sainz: "Tentare l'undercut non ha pagato". (Motorsport.com, Edizione: Italia)

Per me è per questa ragione che oggi non siamo riusciti a passare" Con questa pista e con questo vento abbiamo fatto molta fatica, ma non penso solo noi alla Ferrari, credo tutti i piloti abbiano avuto difficoltà a seguire la vettura davanti. (Autosprint.it)

E non tanto per l’ordine d’arrivo, che vede Norris davanti a Leclerc e Ricciardo davanti a Sainz. Leclerc dice che «quello che dobbiamo capire è che cosa sia successo con le gomme medie, perché ci è mancato ritmo quando le abbiamo montate» (Tiscali.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr