Auto e colonnine elettriche, è boom di incentivi

Senigallia Notizie ECONOMIA

Auto e colonnine elettriche, è boom di incentivi Terminati in 3 giorni i nuovi stanziamenti, ma ne arriveranno altri. 604 Letture Cronaca. Rifinanziati a settembre ma subito polverizzati gli incentivi per le auto auto elettriche e ibride plug-in, delle fasce di CO2 0-20 g/km e 21-60 g/km.

Prevista una detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenute dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021, comprendendo anche i costi iniziali per la richiesta di potenza addizionale fino a un massimo di 7 kW. (Senigallia Notizie)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ora più che mai è necessario andare a creare una rete capillare su tutto il territorio, di infrastrutture di ricarica per auto elettriche. Investimenti governativi a favore delle ricariche per le auto elettriche. (MenteFinanziaria.it)

Così, occorre fare molta attenzione alla bufala bonus di 10.000 euro a chi compra un’elettrica o una ricaricabile. Con questa mancanza di cura dell’auto, dei bonus, della fiscalità sulle vetture aziendali, non si va da nessuna parte (ClubAlfa.it)

Dalla riapertura dei martedì 14 settembre susseguente al rifinanziamento, i 57 milioni disponibili sono stati esauriti in appena tre giorni, terminando già giovedì 16 settembre. (Senigallia Notizie)

Ora infatti la scelta di auto elettrificate è più ampia rispetto al passato, e cominciano a vedersi dei prezzi meno proibitivi C’è un interesse notevole verso questo tipo di auto, evidentemente, ben più ampio rispetto a quanto previsto dal governo. (FormulaPassion.it)

Decisione che comunque continua a essere condizionata ancora molto dal fattore economico: secondo l’88% degli intervistati, infatti, il costo di un veicolo a batterie è ancora troppo elevato rispetto a quello di un’auto con motorizzazioni tradizionali, valutazione che su tutte le altre ne scoraggia l’acquisto (Il Fatto Quotidiano)

Sul territorio comunale sono diverse le società che hanno installato le proprie colonnine: A2A, ad esempio, offre 20 punti di ricarica Quick Charge e 13 punti Fast Charge (fino a 50kW). Molti comuni dell’hinterland, infatti, hanno provveduto ad autorizzarne l’installazione in punti strategici, in modo da essere d’aiuto ai residenti. (Autosprint.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr