Mondiali nuoto Budapest 2022 domenica 26 giugno: programma e italiani in gara

Mondiali nuoto Budapest 2022 domenica 26 giugno: programma e italiani in gara
SPORTFACE.IT SPORT

Mondiali nuoto Budapest 2022 domenica 26 giugno: programma e italiani in gara. by Deborah Sartori. Gregorio Paltrinieri nuoto di fondo - Foto: Andrea Staccioli / Inside - DBM. Tutti gli italiani in gara domenica 26 giugno ai Mondiali di Budapest 2022, in programma dal 17 giugno al 3 luglio.

PROGRAMMA DOMENICA 26 GIUGNO: ORARI E TV. PROGRAMMA, ORARI E TV GIORNO PER GIORNO. CALENDARIO NUOTO: DATE, ORARI E TV. (SPORTFACE.IT)

La notizia riportata su altri media

Di certo Margherita è la prima europea a qualificarsi per la finale dei 200 dorso, di cui è anche bicampionessa continentale: l'azzurra è terza nella seconda semifinale in 2'08"28, lei che vanta un record italiano di 2'05"56. (La Gazzetta dello Sport)

Gli investigatori stanno ancora cercando di capire cosa ha portato la mamma di Mascalucia ad uccidere, in modo efferato, la sua bambina: si sta scandagliano nella vita dei due ex compagni dalla rottura alla guerra di foto con la piccola in mezzo, a qualcos'altro che potrebbe essere rivelato dallo smartphone della giovane (La Sicilia)

La livornese, alla prima finale mondiale, ha chiuso con il crono di 2'25''08 nella gara vinta dalla statunitense King. Accede alla gara per le medaglie anche Margherita Panziera nei 200 dorso. Si chiude con un settimo posto la finale dei 200 rana ai Mondiali di nuoto per Francesca Fangio. (Sky Sport)

Mondiali Budapest, sesta giornata: Italia, la staffetta 4X200 prova a regalarsi un sogno

Lorenzo Zazzeri, argento olimpico con la staffetta 4×100 un anno fa, ha centrato la finale individuale dei 50 stile libero, vincendo la propria semifinale con il proprio miglior tempo personale (21,70). (Fiorentina.it)

Ad. Sarah Sjostroem, ancora una volta vicina all'oro nei 100 stile libero in un Mondiale, in 52.80. Nulla da fare per Elena Di Liddo e Silvia Di Pietro nelle semifinali dei 50 farfalla. (Eurosport IT)

I segnali non sono straordinari: le prestazioni di Stefano Di Cola nella batteria dei 200, di Gabriele Detti negli 800 non fanno pensare a una condizione straordinaria. La finale più interessante dal punto di vista azzurro è quella che chiuderà il programma, la 4X200 stile libero maschile. (Eurosport IT)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr