Vaccino, San Marino acquista dosi dello Sputnik

Vaccino, San Marino acquista dosi dello Sputnik
La Repubblica INTERNO

Ed è stao scelto quello russo.

I piccoli Stati europei come San Marino devono poter assicurare una campagna vaccinale uniforme anche su tutto il loro territorio nell'interesse generale di sconfiggere al più presto questa malattia".

Su questo fronte, aggiunge il Segretario di Stato per la Sanità Roberto Ciavatta "abbiamo lavorato duramente per superare le difficoltà incontrate negli approvvigionamenti

Le Segreterie di Stato per gli Affari Esteri e per la Sanità e Sicurezza Sociale hanno siglato un protocollo per l'acquisto del vaccino Sputnik V antiSARS-CoV2 sviluppato dall'Istituto Nazionale di epidemiologia e microbiologia Nikolai Gamaleya di Mosca. (La Repubblica)

Ne parlano anche altre testate

Il vaccino russo contro il coronavirus SARS-CoV-2 “Gam-COVID-Vac”, meglio conosciuto col nome di Sputnik V, sarà un preziosissimo alleato nella lotta alla pandemia quando verrà approvato dalle autorità regolatorie. (Scienze Fanpage)

Il parere tecnico scientifico del team ‘Sperimentazioni Vaccini' dello Spallanzani, con primo firmatario il direttore Francesco Vaia, è arrivato nella serata di ieri, giovedì 18 febbraio, ai Ministeri della Salute e degli Esteri. (Fanpage.it)

L’autorizzazione da parte del Governo per l’uso dello Sputnik V consentirà alla Repubblica di ricevere già nei prossimi giorni le prime dosi del vaccino, alle quali seguirà una seconda consegna per la somministrazione della dose di richiamo entro un mese. (il Resto del Carlino)

12:30 San Marino: concluso il protocollo per vaccino Sputnik, a breve le prime dosi

Le "ombre" del vaccino russo. Nel report, firmato dal direttore sanitario Francesco Vaia, non si nascondono, però, “alcune limitazioni delle informazioni disponibili”. “Per quanto riguarda la domanda del vaccino russo all’estero, è davvero alta - ha detto all’agenzia Tass il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov - Così alta che supera significativamente la capacità di produzione” (ilGiornale.it)

Tanti sono i medici vittime del covid, scomparsi mentre svolgevano il loro lavoro di assistenza ai pazienti. Se chi produce quel vaccino non si propone agli enti regolatori, per far sì che questi ultimi verifichino l’efficacia del prodotto, il processo di approvazione non inizierà mai. (Inews24)

Praticamente in contemporanea l'annuncio, da parte del fondo sovrano russo RDIF, con il quale è stata raggiunta l'intesa. E' con una comunicazione ufficiale che sembra definitivamente sbloccarsi – sul Titano - l'impasse sulla questione vaccini. (San Marino Rtv)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr