Insegnamento di sostegno in Italia: difficoltà e come superarle

Insegnamento di sostegno in Italia: difficoltà e come superarle
Scuolainforma INTERNO

Per ottenere informazioni dettagliate è possibile contattare Abilitati al Sostegno scrivendo una mail a [email protected] oppure chiamando il numero verde 800 719 719

Abilitarsi al sostegno è quindi diventata l’opportunità più favorevole per ottenere correttamente un posto stabile all’interno della scuola italiana. Come diventare insegnante di sostegno?

Attraverso il portale Abilitati al sostegno, ci si potrà iscrivere per ottenere la specializzazione nelle sedi autorizzate di Angri, Aversa, Salerno e Napoli (Scuolainforma)

Se ne è parlato anche su altri media

Le. Daniele. Nappo*. Entra in vigore un nuovo documento, allegato al diploma, che comprenderà dati, attività e progetti che gli studenti certificano di aver svolto negli ultimi tre anni di scuola. Il curriculum dovrebbe servire agli studenti per presentarsi alle Commissioni d’esame, per far conoscere meglio il maturando. (IL GIORNO)

“Alcuni hanno ammesso le loro responsabilità, i più hanno negato – ha spiegato il dirigente scolastico -. Le immagini venivano modificate con “scopi denigratori e accompagnate da parolacce, insulti, allusioni sessuali”. (L'agone)

Quali sono le sfide e le difficoltà che la scuola ha dovuto affrontare in questo periodo connotato dalla pandemia? Come vi siete preparati per affrontare al meglio gli imminenti esami di maturità e qual è lo stato d’animo degli studenti in merito? (In Terris)

Assegnazioni provvisorie 21/22, da uno a due blocchi. Tassella: "Chi li vuole?"

dvertisements. . . . Il 13enne quel giorno non era presente in aula. E sporge denuncia ai carabinieri | Read More | Repubblica.it > Cronaca. Advertisements Loading. .dvertisements (HelpMeTech)

C’è tempo fino al prossimo 21 giugno per presentare istanza di partecipazione. Una volta redatte le opportune graduatorie per classe di concorso, il ministero degli Esteri attingerà dalle stesse di anno in anno quando ci saranno posti vacanti da ricoprire all'estero. (Italia chiama Italia)

e non più un solo blocco, bensì due blocchi. Sono mesi che assistiamo a questa pantomima del blocco, prima nei trasferimenti ora nelle assegnazioni provvisorie. (Oggi Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr