Da oggi il Trentino è zona arancione. Tornano le scuole in presenza e aprono i negozi

Da oggi il Trentino è zona arancione. Tornano le scuole in presenza e aprono i negozi
la VOCE del TRENTINO ECONOMIA

Attività di sale giochi. Viene confermata la sospensione delle attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differente.

La zona arancione significa anche che per i comuni più piccoli saranno possibili gli spostamenti entro i 30 chilometri.

Pubblicità Pubblicità. . Con l’arancione tornano completamente in presenza anche le scuole medie in Trentino, mentre le superiori funzioneranno al 50% di didattica in presenza. (la VOCE del TRENTINO)

Ne parlano anche altre testate

Intanto andiamo avanti con la campagna di informazione per far comprendere a tutti l’importanza personale e sociale della vaccinazione” Ma sappiamo già che di AstraZeneca prossimamente ne arriveranno meno del previsto” ha spiegato l’assessore Stefania Segnana. (Trentino)

Ai cittadini over 80 sono state somministrate 46.845 dosi, mentre alla fascia 70-79 anni 14.406 dosi Sono stati registrati complessivamente5 nuovi casi di bambini e ragazzi in età scolare. (il Dolomiti)

E 1 positivo a Levico Terme (40 attuali positivi), Ala (41 attuali positivi), Predazzo (53 attuali positivi), Tesero (58 attuali positivi), San Giovanni di Fassa (16 attuali positivi), Cembra Lisignago (16 attuali positivi), Grigno (7 attuali positivi), Castello-Molina di Fiemme (37 attuali positivi), Ville di Fiemme (20 attuali positivi), Moena (24 attuali positivi), Ziano di Fiemme (36 attuali positivi), Roverè della Luna (14 attuali positivi) e Lona-Lases (3 attuali positivi). (il Dolomiti)

Vaccinazioni, attivata prenotazione per over 70 

In particolare chiediamo attenzione per chi sta soffrendo di questa chiusura generalizzata. "E' una giornata di mobilitazione generale delle attività. (Alto Adige)

Sono 13 i nuovi casi di variante registrati in Alto Adige. Coronavirus, nuovi casi di variante in Alto Adige: rilevati 12 casi di nigeriana e 1 di sudafricana. L'Azienda sanitaria dell'Alto Adige comunica il rilevamento di 13 nuovi casi variante, dei quali 12 di nigeriana e 1 di sudafricana. (il Dolomiti)

«Sulla base della disponibilità dei vaccini – spiega la Prociv –, nei prossimi giorni saranno ampliate le agende di prenotazione» per consentire agli over 70 di «prenotare la somministrazione presso i centri di vaccinazione attualmente attivi». (Corriere di Lamezia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr