Minacce No vax, elevata la vigilanza a Zaia. Marcato ai giudici: troppi violenti impuniti

Minacce No vax, elevata la vigilanza a Zaia. Marcato ai giudici: troppi violenti impuniti
il Corriere delle Alpi INTERNO

La spirale delle intimidazioni. L’affondo: «Zaia è un amministratore onesto e capace che rappresenta l’intera società veneta, chi incita a colpirlo minaccia tutti noi.

È il caso di Roberto “bulldog” Marcato, a sua volta finito nel mirino dei No Vax e dell’estrema destra che gli imputa l’antifascismo dichiarato.

Il momento difficile dovrebbe indurre tutti a maggiore coesione e senso di responsabilità, purtroppo gli atteggiamenti incivili incrinano la solidarietà sociale»

Scritte ostili a Treviso mentre nell’Alta Padovana un gruppo di militanti leghisti si candida alla protezione del governatore. (il Corriere delle Alpi)

Ne parlano anche altri giornali

Ci eravamo lasciati con l’impegno per una ripresa in presenza ed in sicurezza e possiamo dire, orgogliosamente, che l’impegno è stato mantenuto”. (TgVerona)

“La nostra stella polare è il riconoscimento della campagna vaccinale e della sua promozione, e dall’altro lato il riconoscimento del green pass, che è una patente di libertà”. Zaia è convinto che il voto alla Camera non abbia in alcun modo ‘sconfessato’ la linea dei governatori: “I punti non sono stati disattesi né sulla campagna vaccinale né sul green pass”, assicura. (L'HuffPost)

/ Facebook Luca Zaia Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it A livello nazionale sono state emanate nuove misure in merito al green pass: noi siamo molto preoccupati per l'inizio di questo inverno» così Luca Zaia, governatore del Veneto, dalla sede della Protezione civile di Marghera per gli ultimi aggiornamenti sulla situazione coronavirus. (Il Messaggero)

Luca Zaia all’attacco di Francesca Donato e dei leghisti che strizzano l’occhio ai No vax

Ieri, a margine dell’incontro di presentazione dei candidati della Lega al consiglio comunale di Conegliano, il presidente Luca Zaia ha parlato delle minacce alla sua persona. Però è pur vero che, soprattutto in un ambito di volontarietà, non è che tu ricevi minacce perché promuovi l’accesso ai vaccini, organizzi un centro vaccinale o una terapia intensiva”. (Qdpnews)

Questa persona è stata identificata, è un militare con famiglia. Noi abbiamo presentato decine di querele, abbiamo l'obbligo istituzionale di segnalare quello che ci viene scritto, perché non sappiamo chi ci sia dietro a queste minacce, se un lupo solitario o un gruppo organizzato. (Adnkronos)

Il fatto è che senza vaccino e senza ospedali non se ne esce» Zaia, così come altri governatori e, nel Carroccio, i rappresentanti dell’ala “tradizionale” del Carroccio (come il ministro Giancarlo Giorgetti) li vedono come il fumo negli occhi. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr