La Nazione: "La Fiorentina scopre il calcio di Italiano: chi sbaglia, paga"

La Nazione: La Fiorentina scopre il calcio di Italiano: chi sbaglia, paga
TUTTO mercato WEB SPORT

E va fuori, come è successo a Ranieri, che ha provocato il rigore segnato dai dilettanti dell’Ostermunchen

Il calcio è possesso dell’altro.

La Nazione: "La Fiorentina scopre il calcio di Italiano: chi sbaglia, paga". vedi letture. La Nazione, in edicola stamani, analizza la concezione di gioco del nuovo tecnico viola Vincenzo Italiano.

Come un atto fisico è fatto di intensità e applicazione, i giocatori devono divertirsi durante la partita sapendo però che c’è un limite: chi sbaglia paga. (TUTTO mercato WEB)

La notizia riportata su altri media

La Fiorentina di Rocco Commisso si trova al secondo posto con una spesa di 28 milioni, 23 milioni allo Stoccarda per Nico Gonzalez e 5 milioni alla Spal per Igor. Al terzo posto la Roma con 27.25 milioni. (Labaro Viola)

Anche qui la Fiorentina ha preso solo 4 gol in più della Lazio, ma ne ha segnati ben 18 meno. La Lazio, ultima entrata in Europa League, ha fatto 68 punti frutto di 21 vittorie, 5 pareggi e 12 sconfitte. (Fiorentina.it)

Chi sbaglia, però, paga. Serve applicazione massima da parte di tutti, chi non recepisce esce. Com’è il calcio di Italiano? (Fiorentina.it)

Fiorentina, dietrofront su Saponara: si va verso la permanenza grazie a Italiano

Fa le cose con leggerezza, ma di quella cattiva. Per me non è un giocatore finito, ha bisogno di sentirsi importante e la capacità dell'allenatore è quella di saper tenere dentro giocatori come lui" (Viola News)

Lo scorso anno pensavo che il centrocampo fosse tra i più forti, poi invece la stagione è stata completamente negativa. Lui come Vlahovic dovranno dimostrare, la forza di un giocatore è mettersi in discussione ogni settimana e replicare quanto fatto l'anno scorso. (Firenze Viola)

A scriverlo è il Corriere Fiorentino, secondo cui a Vincenzo Italiano l'ex Empoli piace molto e così la Viola starebbe seriamente pensando di tenerlo (TUTTO mercato WEB)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr