Coppa d'Africa, esordio ok per Lassana: il suo Mali vince fra le proteste

Coppa d'Africa, esordio ok per Lassana: il suo Mali vince fra le proteste
Approfondimenti:
Salernitana News SPORT

Comunque non importa; la vittoria è arrivata e sicuramente Lassana e la sua nazionale vorranno continuare ad ottenere punti, per accedere alla fase finale dell’avvincente torneo africano

Buona la prima per il Mali di Lassana Coulibaly, che debutta in Coppa d’Africa battendo 0-1 la Tunisia, in una partita combattuta e confusionaria.

A decidere il match è stato il rigore battuto e trasformato da Ibrahima Kone al 48’. (Salernitana News)

Ne parlano anche altre fonti

Furia della Tunisia. COPPA D'AFRICA - Non è ancora scoccato il 90', non è stato ancora assegnato il recupero, e l'arbitro Janny Sikazwe (dello Zambia) fischia la fine anticipata di Tunisia-Mali. Calcio. (Eurosport IT)

Nell'altra gara del girone, una delle due esordienti della manifestazione, il Gambia, ha sorpreso la Mauritania superandola per 1-0. Oltre a Barrow il ct Saintfiet ha schierato titolari altri due 'italiani': i due Colley, il difensore della Samp e il centrocampista dello Spezia (La Repubblica)

Il signor Sikazwe, accusato in passato di corruzione, deve abbandonare il campo scortato dalla polizia, ma la storia ha ancora un capitolo aggiuntivo in serbo.Dopo le premiazioni di fine partita e le conferenze stampa del caso, succede l'incredibile:e questo potrebbe comportare una sanzione nei suoi confronti, ma non è da escludere che possano presentare ricorso per reclamare l'errore tecnico dell'arbitro. (Calciomercato.com)

Coppa d’Africa: tra fischietti impazziti e inni sbagliati è caos totale

Stupore generale e proteste tunisine a fronte del risultato di 0-1: alla fine il fischietto torna sui suoi passi e fa riprendere il match di Coppa d’Africa. Caos in totale in Tunisia-Mali. Janni Sikazwe, arbitro dello Zimbabwe, ha fischiato la fine di Tunisia-Mali col cronometro fermo a 85 minuti e 7 secondi. (Calcio News 24)

Ha dell’incredibile ciò che è accaduto oggi in occasione di Mali-Tunisia, match valido per il Girone F della Coppa d’Africa. Successivamente, dopo un consulto, l’incontro è ripartito, ma senza l’assegnazione dei minuti di recupero (nonostante lo stop). (OA Sport)

In Mauritania-Gambia infatti, prima del calcio d’inizio, si sono vissuti attimi di grande imbarazzo quando è stato suonato un inno nazionale diverso da quello della Mauritania. uella attualmente in corso non è di sicuro una delle edizioni della Coppa d’Africa più tranquille della storia. (Virgilio Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr