Variante Omicron, Pio Conti: «Possibile aggiornare il vaccino in due settimane»

Il Messaggero ECONOMIA

La Pfizer ha detto di essere in grado di aggiornare il proprio prodotto nel giro di un paio di settimane per adattarlo alla difesa contro la nuova variante, ove ciò si rendesse necessario.

Va comunque ricordato che il vaccino è arrivato dagli Stati Uniti, grazie alle ingenti risorse investite nel campo della ricerca»

Ma cosa c'è da temere di questa nuova variante?

«Come sappiamo la nuova variante proviene dal Sud Africa, dove solo il 20-25% della popolazione risulta vaccinata, mentre in America oltre il 60% ha ricevuto la seconda dose. (Il Messaggero)

Ne parlano anche altre fonti

E ha aggiunto: “I dati del nostro Paese sono di gran lunga migliori rispetto ad altri Paesi europei. «Credo che a un certo punto avremo bisogno di un nuovo vaccino contro questa nuova variante», ha affermato Sahin alla conferenza Reuters Next, secondo quanto riporta Handelsblatt. (La Stampa)

“La protezione data da tre dosi di vaccino anti Covid è altissima contro tutte le varianti di Sars-Cov-2 finora note”. Terza dose di vaccino anti coronavirus? (Imola Oggi)

«Credo che a un certo punto avremo bisogno di un nuovo vaccino contro questa nuova variante», ha affermato Sahin alla conferenza Reuters Next, secondo quanto riporta Handelsblatt. «Avremo bisogno di un nuovo vaccino di Covid-19, la domanda è quando ce ne sarà bisogno e quanto tempo Omicron ci metterà a sostituirsi alla variante Delta. (Corriere del Ticino)

La mossa è difensiva: Israele ha scelto l’immediatezza, chiudendo i confini al turismo e a Omicron, la variante. In attesa dei dati scientifici sulla sua pericolosità, l’appello degli esperti alla popolazione è di continuare a vaccinarsi. (Sky Tg24)

Se la variante Omicron, però, risulterà essere più aggressiva di quelle fino ad ora riscontrate, allora potrebbe essere necessaria anche una quarta. Variante Omicron: dopo la terza dose servirà anche la quarta? (QuiFinanza)

Il fondatore della tedesca BioNtech, Ugur Sahin, ritiene che il vaccino anti Covid vada adattato alla variante Omicron. «Credo che a un certo punto avremo bisogno di un nuovo vaccino contro questa nuova variante», ha affermato Sahin alla conferenza Reuters Next, secondo quanto riporta Handelsblatt. (Gazzetta di Parma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr