Di Maio, scissione M5S: 60 parlamentari sono con lui «Governo più forte»

Di Maio, scissione M5S: 60 parlamentari sono con lui «Governo più forte»
Approfondimenti:
ilmessaggero.it INTERNO

Ma non è per il terzo mandato che i parlamentari del ministro danno l’addio alle stelle, mettono in chiaro loro.

Se ne va, il ministro degli Esteri, insieme a una sessantina di parlamentari in rotta con la linea tentennante sull’Ucraina di Giuseppe Conte.

«C’è molto entusiasmo», si esaltano gli uomini di Di Maio, «puntiamo ai 60 iscritti».

«Ormai – ripetono gli uomini di Di Maio – bisognava solo prendrne atto»

Visto che in pochi, tra i fedelissimi di Conte, avrebbero azzardato che il ministro sarebbe riuscito a strappare alle file grilline un quarto dei parlamentari. (ilmessaggero.it)

Ne parlano anche altre fonti

E il messaggio per Conte è chiaro: “Se vuole dare una possibilità al M5s alle politiche, deve lasciare immediatamente il governo Draghi” Dopo giorni di tensione e di attacchi, è arrivato lo strappo nel Movimento 5 Stelle. (ilGiornale.it)

Per dare un dato numerico, oggi il Movimento 5Stelle non è più il primo gruppo parlamentare Le parole usate dallo stesso Luigi Di Maio ieri sera, mentre ufficializzava l’uscita dal Movimento 5Stelle, sono le stesse che molti di noi utilizzavano per descrivere lo squallore politico dei grillini. (Il Fatto Quotidiano)

A cura di Tommaso Coluzzi. Luigi Di Maio ha appena finito la sua conferenza stampa in cui ha annunciato l'addio al Movimento 5 Stelle, senza parlare però di tempi e di numeri. Secondo l'ex ministro il problema non era affatto "personale" ma "collettivo" e "sicuramente più esteso dei numeri che daremo". (Fanpage.it)

Luigi Di Maio lascia il M5s: "Scelta sofferta, da oggi inizia nuovo percorso" - Il Sole 24 ORE

Lo stipendio del ministro dei 5 Stelle. Di Maio lascia il Movimento 5 Stelle. Luigi Di Maio negli scorsi anni è stato considerato come una sorta di golden boy dei pentastellati, visto che è stato capace di guidare il Movimento 5 Stelle all’exploit delle elezioni politiche del 2018. (Money.it)

Basti pensare che solo qualche anno fa proprio Di Maio diceva “mai con il Pd, mai con il partito di Bibbiano” "Noi vogliamo costruire un campo largo contro Salvini e Meloni, cercheremo di convincere Di Maio e Conte quando sarà di stare insieme". (ilGiornale.it)

"Da oggi inizia un nuovo percorso", aggiunge il capo della Farnesina che parla di "scelta sofferta" Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, durante le dichiarazioni alla stampa all’hotel Bernini Bristol di Roma. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr