Zona «arancione rafforzata» nel Bresciano e in altri comuni lombardi: chiuse tutte le scuole

Zona «arancione rafforzata» nel Bresciano e in altri comuni lombardi: chiuse tutte le scuole
L'Arena INTERNO

I provvedimenti previsti includono la chiusura delle scuole d’infanzia, elementari, il divieto di recarsi spostarsi nelle seconde case e la chiusura delle attività universitarie in presenza.

Considerata l’ultima accelerazione - ha aggiunto la vicepresidente Moratti parlando in Consiglio regionale - nella provincia di Brescia, con l’aggravante delle varianti che nell’area sono presenti al 39% del totale dei casi, abbiamo concordato con Ministero della Salute una strategia di mitigazione e contenimento del contagio»

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana emanerà nelle prossime ore, un’ordinanza che prevede l’istituzione di una «zona arancione rafforzata» nell’intera Provincia di Brescia, in 8 Comuni della Bergamasca - Viadanica, Predore, Adrara San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Calepio, Credaro e Gandosso- e nel Comune di Soncino, in provincia di Cremona (L'Arena)

Su altre fonti

Covid-19, Letizia Moratti annuncia ordinanza presidente Fontana: diverse città lombarde in zona arancione rafforzata. L’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti, ha annunciato che, oggi martedì 23 febbraio, “il presidente Fontana firmerà un’ordinanza per l’istituzione in tutta la Provincia di Brescia e nei comuni di Viadanica, Predore San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Caleppio, Credaro e Gandosso in provincia di Bergamo e Soncino, in provincia di Cremona, una zona arancione rafforzata, che preveda oltre alle normali misure della zona arancione, anche la chiusura delle scuole d’infanzia, elementari e medie, il divieto di recarsi nelle seconde case, l’utilizzo dello smart working dove possibile e la chiusura della attività in presenza”. (Scuolainforma)

Nel Lazio ci sono già altri tre paesi in zona rossa Le zone a rischio. Oltre alla provincia di Brescia, i Comuni in zona arancione rafforzata saranno Viadanica, Predore San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Calepio, Credaro e Gandosso, in provincia di Bergamo, e Soncino in provincia di Cremona (Tiscali Notizie)

In estrema sintesi, in tutta la provincia di Brescia e in nove Comuni delle province di Bergamo e Cremona, viene istituita una ‘fascia arancione rafforzata’ con la totale sospensione della didattica in presenza, nonché la sospensione dei servizi socio-educativi per la prima infanzia e dei servizi educativi delle scuole dell’infanzia. (LaPresse)

Dalle 18 Brescia e provincia sono entrati in zona arancione 'rafforzata'

TRASPORTO PUBBLICO - Riduzione fino al 50% per il trasporto pubblico, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico. (IL GIORNO)

Il Bresciano è infatti da ieri sera alle 18 in zona arancione ‘rafforzata’, insieme a otto comuni del Bergamasco. Solo due anni fa i musei bresciani registravano 250 mila ingressi in un anno, un numero quasi azzeratosi nel 2020 (LaPresse)

«Così diventiamo matti» ha dichiarato a caldo Liu, studentessa di un liceo cittadino e membro di un collettivo di studenti. Il pericolo, anzi, è chiaramente percepito: già in mattinata l’Ordine dei medici della provincia di Brescia aveva diffuso una nota in cui chiedeva un intervento rapido. (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr