Premier Belgio, 'inaccettabile' la violenza alle proteste - La Nuova Sardegna

Premier Belgio, 'inaccettabile' la violenza alle proteste - La Nuova Sardegna
La Nuova Sardegna ESTERI

Lo ha detto il premier belga Alexander De Croo commentando - a margine dell'incontro con il premier francese Jean Castex a Bruxelles - gli scontri nel corso della protesta contro le misure anti-Covid ieri nella capitale belga

- BRUXELLES, 22 NOV - "Voglio cominciare a ringraziare il lavoro della polizia e dare il mio sostegno ai poliziotti feriti, la violenza non può essere accettabile.

C'è il diritto di manifestare ma se una manifestazione termina con un'ondata di violenza allora è inaccettabile, soprattutto se è orientata verso la polizia". (La Nuova Sardegna)

Ne parlano anche altri giornali

ono stati 35mila, secondo le stime della polizia belga, i manifestanti noi vax scesi in piazza a Bruxelles per contestare le misure introdotte per contenere la diffusione del coronavirus. Riesplode in Europa la rabbia dei no Green pass e dei no vax: sabato era toccato a Milano e Vienna, vedere scontri e cortei pericolosi con la polizia. (Quotidiano.net)

Intitolata ”Insieme per la libertà”, la manifestazione ha contestato in particolar modo l’introduzione del Green Pass come mezzo obbligatorio per accedere a bar, ristoranti e a altri luoghi aperti al pubblico. (Imola Oggi)

Per questo anche il governo di Mario Draghi sta ragionando su nuove misure, da proporre forse già nel prossimo consiglio dei ministri. In Italia. La quarta ondata di Covid sta investendo anche l’Italia, dove nei giorni scorsi si sono svolte manifestazioni contro il green pass a Milano, Roma e in altri centri minori come Trieste. (Domani)

Da Bruxelles all'Aja esplode la rabbia contro le restrizioni. Ma "l'Europa rischia altri 500mila morti"

Disordini nei Paesi Bassi. Scontri alle manifestazioni anti-lockdown si sono ripetuti invece nei Paesi Bassi. La protesta dei no vax in Europa si fa sempre più violenta. (Ticinonews.ch)

La protesta dei no vax in Europa si fa sempre più violenta. Sventolando bandiere nazionaliste delle Fiandre e striscioni contro le norme più restrittive per i non vaccinati, diverse persone nascoste da cappucci hanno anche assaltato alcune auto della polizia. (RSI.ch Informazione)

Vietato uscire di casa, tranne che per le attività essenziali (lavoro, scuola e una passeggiata) e rischio di multe da 1450 euro. Cresce la paura, aumentano le restrizioni, esplode la rabbia no vax e no green pass contro le nuove limitazioni anti-Covid. (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr