Mattarella: il csm va riformato prima del suo rinnovo

Mattarella: il csm va riformato prima del suo rinnovo
Rai News INTERNO

Se così non fosse, ne risulterebbero conseguenze assai gravi per l'ordine sociale e nocumento per l'assetto democratico del Paese.

L'istituzione dell'Ufficio per il processo porterà una grande trasformazione nel modo di organizzare e condurre il lavoro giudiziario.

Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella parlando alla Scuola superiore della Magistratura a Scandicci.

"Da pandemia usciamo completando le vaccinazioni" Mattarella: il csm va riformato prima del suo rinnovo "L'organo di governo autonomo è chiamato ad assicurare le migliori soluzioni per il funzionamento dell'organizzazione giudiziaria, senza mai cedere ad una sterile difesa corporativa", ha sottolineato il capo dello Stato. (Rai News)

Ne parlano anche altri giornali

E' indispensabile, quindi, che la riforma venga al più presto realizzata, tenendo conto dell'appuntamento ineludibile del prossimo rinnovo del Consiglio superiore. Va sempre avvertita appieno la necessaria e delicatissima responsabilità - affidata dalla repubblica - di iniziative o di decisioni che incidono sulla vita e sulla dignità dei cittadini (La Repubblica Firenze.it)

/ Quirinale Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev La Magistratura è chiamata, in questo periodo, a rivitalizzare le proprie radici deontologiche, valorizzando l’imparzialità e l’irreprensibilità delle condotte individuali; rifuggendo dalle chiusure dell’autoreferenzialità e del protagonismo. (Il Messaggero)

Mattarella tempo fa ha spiegato sarebbe stato inutile sciogliere l’organo in carica in assenza di una riforma che ne cambiasse organizzazione e soprattutto sistema di selezione. Travolto dallo scandalo Palamara, ma ancora in piedi per precisa volontà del presidente della Repubblica nonostante sei magistrati costretti alle dimissioni, il Csm vedrà il rinnovamento della sua componente togata nel luglio 2022. (Il Manifesto)

Csm, Mattarella: “Riforma non più rinviabile. Non si può rischiare di andare a elezioni con vecchie…

«L’etica della magistratura è imprescindibile per la credibilità di un ordine giudiziario, soprattutto in una democrazia». A Scandicci Mattarella ha parlato anche della riforma del Csm: «In questa direzione deve muovere anche la riforma del C. (La Stampa)

Ma occorre un ritrovato rigore" ha detto Mattarella parlando a Scandicci in occasione del decennale della Scuola superiore della magistratura Lo ha affermato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, parlando a Scandicci in occasione del decennale della Scuola superiore della magistratura. (Adnkronos)

Non si può accettare il rischio di doverne indire le elezioni con vecchie regole e con sistemi ritenuti da ogni parte come insostenibili“, cioè quella legge elettorale a collegio unico nazionale che incoraggia le spartizioni tra correnti. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr