Parma, Iachini: “Avevo avuto contatti con club di A. Convinto dal progetto pluriennale”

Parma, Iachini: “Avevo avuto contatti con club di A. Convinto dal progetto pluriennale”
Per saperne di più:
Fiorentina.it SPORT

Le dichiarazioni dell’ex allenatore viola nella conferenza stampa di presentazione con i gialloblù. Beppe Iachini riparte dal Parma.

“Non ho avuto neanche il tempo di parlarne con la società, voglio valutare le situazioni

Per certe squadre c’è pressione, le altre ti aspettano, fanno il tutto esaurito quando vai.

E quindi, c’è voglia di dare tutto per questo progetto pluriennale e arrivare con questa società, gruppo e presidente e raggiungere l’obiettivo. (Fiorentina.it)

La notizia riportata su altri media

Voglio infine mandare un abbraccio a Enzo Maresca e Roberto Vitiello, sono stati miei giocatori, tifavo Parma ancora prima di venire qua. Ho una grande ricchezza di esperienza, ora sono a Parma e spero di fare bene, anzi ne sono convinto, con il lavoro e con il tempo (Firenze Viola)

Con il presidente ho avuto subito un bel rapporto, molto empatico, ho capito subito la sua voglia di raggiungere certi risultati” Il presidente americano Krause lo ha chiamato individuando in lui il giusto tecnico per la risalita. (Virgilio Sport)

C’è il tempo, c’è il lavoro Per certe squadre c’è pressione, le altre ti aspettano, fanno il tutto esaurito quando vai. (Forza Parma)

Iachini: «Niente bacchetta magica, ma organizzazione e duro lavoro»

Dopo la situazione complicata in cui eravamo abbiamo deciso di cambiare la guida tecnica, non cambia però il progetto. Continuiamo a essere una società ambiziosa e che vuole puntare in alto, che vuole valorizzare i giovani e che vuole essere protagonista. (Forza Parma)

Avevo altre opportunità per poter andare in Serie A, ma considero Parma una piazza, un ambiente, una città e una tifoseria da Serie A. “Questo è un campionato difficile, lungo: per certe squadre come il Parma diventa di pressione, le altre squadre ti aspettano, fanno il tutto esaurito (Udinese Blog)

Il possesso palla deve essere finalizzato alla verticalizzazione per andare in porta: prima ci arriviamo, meno facciamo risistemare gli avversari. La squadra deve avere equilibrio e deve essere organizzata in entrambe le fasi. (Sport Parma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr