Riforma pensioni, le proposte dei sindacati: via dal lavoro a 62 anni e assegno di garanzia ai giovani

Riforma pensioni, le proposte dei sindacati: via dal lavoro a 62 anni e assegno di garanzia ai giovani
Notizie - MSN Italia INTERNO

Il pressing dei sindacati punta su una nuova flessibilità in uscita a partire dai 62 anni o, in alternativa, con 41 anni di contributi a prescindere dall’età.

Assegno di garanzia per i giovani. Altra richiesta dei sindacati è quella della pensione di garanzia per i giovani, tema già allo studio dell’Inps riferito ai giovani con carriere discontinue che si profilerebbe come un sostegno strutturale per gli assegni di pensione bassi

Le richieste dei sindacati in alcuni punti coincidono con l’idea di riforma già espressa dal presidente dell’Inps, Pasquale Tridico. (Notizie - MSN Italia)

Ne parlano anche altri media

(LaPresse) – I target finanziari di Ferrari per il 2022 sono posticipati di un anno a causa del Covid-19. Milano, 4 mag. (LaPresse)

Pensioni, la piattaforma dei sindacati: 62 anni o 41 di contributi, assegno di garanzia ai giovani. Chiesta la conferma di Opzione donna e il potenziamento di contratti di espansione e isopensione. (la Repubblica)

Si può uscire dal lavoro a 62 anni di età e con almeno 38 anni di contributi versati. Per esempio, nel 2021 il coefficiente di trasformazione per chi esce dal lavoro a 62 anni è pari a 4,657%, mentre per chi esce a 67 anni, è pari a 5,604%. (Ultim'ora News)

Pensioni, sindacati in pressing sulla riforma del 2022: via dal lavoro a 62 anni

Tra i temi caldi legati alla prossima Riforma Pensioni, ci sono le pensioni anticipate e minime. Le ultime novità si concentrano sull’aumento pensioni minime e Quota 100. (InvestireOggi.it)

Le penalizzazioni legate a Opzione Donna 2021 ci sono e sono pesanti: possono comportare un taglio previdenziale fino al 30%. Opzione Donna: requisiti anagrafici e contributivi. L’Opzione Donna 2021 è un meccanismo di pensionamento rivolto a lavoratrici dipendenti (del settore pubblico e privato) ed autonome. (InvestireOggi.it)

Il governo ha già chiarito che la quota 100 non verrà rinnovata. Pensioni anticipate: la scadenza della quota 100 al prossimo 31 dicembre 2021. (Notizieora.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr