Decreto aiuti Bis, quanto cresceranno stipendi e pensioni con taglio del cuneo e rivalutazioni

Decreto aiuti Bis, quanto cresceranno stipendi e pensioni con taglio del cuneo e rivalutazioni
la Repubblica INTERNO

Quanto potrebbero valere in concreto il taglio del cuneo fiscale del 2% e la rivalutazione anticipata delle pensioni del 2% inseriti nel Decreto Aiuti bis?

Molto poco secondo i calcoli della Uil, che già da ieri con il suo segretario Pierpaolo Bombardieri aveva accusato il governo di avere messo in campo risorse insufficienti per gli interventi

(la Repubblica)

Su altri giornali

La bozza del dl prevede che il taglio salga nel secondo semestre 2022 di un punto per i redditi fino a 35 mila euro fino all'1,8% con un impegno di 1,5 miliardi nel biennio 2022-2023. Per l'anticipo di tre mesi della rivalutazione del 2% delle pensioni ad ottobre sono previsti nella bozza del decreto circa 2,38 miliardi (IL GIORNO)

In ogni caso, per avere certezza e dettagli sulle novità, è necessario attendere il testo ufficiale del Decreto Aiuti bis in via di approvazione Bonus 200 euro agli esclusi col DL Aiuti bis: in arrivo l'indennità una tantum anche per coloro che non hanno beneficiato dell'esonero contributivo nel primo semestre e per i collaboratori sportivi. (Informazione Fiscale)

Ciò significa che il lavoratore pagherà meno contributi rispetto a quanti dovuti nel 2021, mentre della parte mancante se ne fa carico l’Inps così da evitare che possano esserci riduzioni della pensione futura. (Money.it)

Bonus 200 euro solo agli esclusi col DL Aiuti bis

La dotazione del Fondo, originariamente di 500 milioni nel primo decreto aiuti, sale così a 600 milioni di euro. In particolare, per il bonus destinato agli abbonamenti dei trasporti pubblici vengono stanziati 101 milioni in più, dai 79 milioni originari. (QuiFinanza)

Per un lavoratore con un reddito di 15mila euro l’aumento mensile sarebbe di circa 12 euro La misura dovrebbe avere durata di sei mesi (da luglio a dicembre 2022) e dovrebbe valere solo per i lavoratori dipendenti con redditi fino a 35 mila euro l’anno. (Corriere della Sera)

Il reddito lordo medio dei dipendenti del settore privato, pari a 20. Roma, 4 ago. (LAPRESSE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr