Calciomercato Inter, Cordaz vicino al ritorno | Affare ad un passo, i dettagli

InterLive.it SPORT

Calciomercato Inter: il futuro del portiere del Crotone Cordaz sembra ad un passo dal tornare ad essere nerazzurro.

L’estremo difensore alla ‘Beneamata’ è cresciuto nel settore giovanile e ha collezionato anche una presenza in Coppa Italia

I dettagli dell’affare. Il primo acquisto dell’Inter targata Simone Inzaghi dovrebbe essere Alex Cordaz.

Nella giornata di oggi, l’estremo difensore partirà per arrivare nella città lombarda. (InterLive.it)

La notizia riportata su altri giornali

LEGGI ANCHE > > > Calciomercato, pazza idea | L’ex Inter Zarate torna in Italia. Resta però da definire anche il ruolo che avrebbe a Milano: il suo ingresso infatti potrebbe vederlo come terzo portiere inizialmente, ma qualora dovesse salutare Radu allora potrebbe anche prendere il posto del vice Handanovic. (SerieBnews.com)

Secondo quanto raccolto da Fanpage.it, domani Cordaz dovrebbe firmare per l’Inter. Sulla panchina nerazzurra si è seduto Simone Inzaghi che avrebbe già dato alcune nomi da cercare di prendere. (SerieANews)

Si avvicina ad ampie falcate il ritorno dopo 17 anni di Alex Cordaz all’Inter dove ricoprirà il ruolo di riserva di Handanovic alla luce anche dell’addio di Padelli. Con l’addio di Padelli in casa nerazzurra serviva infatti una nuova alternativa tra i pali alle spalle del titolare Samir Handanovic. (CalcioMercato.it)

Alex Cordaz si appresta a tornare all'Inter, squadra dove è cresciuto per poi intraprendere un lungo giro a partire dal 2005, e dove è destinato a ricoprire il ruolo di terzo portiere per la chiusura della sua carriera. (Fcinternews.it)

Per ora dunque col ruolo di terzo portiere, ma potrebbe occupare il ruolo di vice Handanovic in caso di cessione di Radu, dal quale pure si potrebbe ricavare un gruzzoletto. E proprio Ausilio ha telefonato a Cordaz per prospettargli l'inattesa chance a 38 anni suonati, ricevendone il sì entusiasta. (Sport Fanpage)

Cordaz in Calabria ha dato l’anima: protagonista della prima storica promozione in A e leader anche dell’ultima E diciassette anni dopo quel debutto nobile con la Prima squadra, a 19 anni, nella semifinale di andata di Coppa Italia pareggiata 2-2 in casa della Juventus. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr