Regione Umbria al quinto posto in Italia per adesione alla vaccinazione

Regione Umbria al quinto posto in Italia per adesione alla vaccinazione
Umbriadomani SALUTE

Durante il periodo estivo la campagna vaccinale regionale ha puntato molto sulle fasce d’età più giovani, con molteplici iniziative, tra cui gli open day e, da domenica 12 settembre, anche sulla possibilità di presentarsi ai punti vaccinali senza prenotazione.

Nell’adesione alla vaccinazione anti covid l’Umbria si colloca al quinto posto tra le regioni italiane, con il 75,8 per cento della popolazione che ha ricevuto la prima dose di vaccino e il 69,6 per cento che ha completato il ciclo con due dosi. (Umbriadomani)

Se ne è parlato anche su altre testate

Sull'unione del richiamo del vaccino anti-Covid con quello anti-influenzale il direttore invece frena: i tempi non sono ancora maturi. "Ma c'è anche un altro dato positivo- sottolinea Bordon- la fascia di età 40-59 anni ha raggiunto l'80% con prima somministrazione". (BolognaToday)

La dose addizionale di vaccino anti-Covid va somministrata dopo almeno 28 giorni dall’ultima dose. Dose addizionale e dose booster, quali sono le differenze? (Quotidiano di Sicilia)

Possono vaccinarsi tutti gli alunni a partire dai 12 anni e tutta la popolazione residente Si terrà domani, mercoledì 15 settembre, l’Open Day vaccinale presso il Camper in Piazza Lorenzo Padulo nei pressi dell’Istituto Omnicomprensivo di Torre Orsaia. (ondanews)

Vaccini, ok alla terza dose in Sicilia | CLICCA QUI PER LEGGERE IL DOCUMENTO

Le modalità e le tempistiche per la terza dose. In particolare, la vaccinazione dei sopracitati soggetti avverrà con una terza dose dei vaccini Moderna o Pfizer da effettuarsi a sei mesi di distanza dalla seconda. (In Terris)

Se i vaccinati entrano in contatto stretto con un positivo devono stare in quarantena per 7 giorni dopo i quali devono fare un tampone che se risulta negativo consente loro di tornare alla vita normale. (ilmattino.it)

L’Aifa ha espresso il suo parere favorevole alla somministrazione della dose aggiuntiva per i “soggetti in condizione di immunosoppressione clinicamente rilevante” di età maggiore o uguale a 80 anni. di Paola Chirico (Sanità in Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr