Conto corrente, quando il prelievo in contanti rischia accertamento

Consumatore.com ECONOMIA

Leggi anche: Fisco, nuovi servizi online per i cittadini: cosa cambia sulle tasse. Quando i prelievi dai conti correnti divengono oggetto di segnalazione?

La legge fiscale ed antiriciclaggio vuole controllare i prelievi extra. Sui conti correnti bancari pesa una doppia legislazione, quella fiscale e quella antiriciclaggio.

I versamenti in contanti sui conti correnti sono sotto l’occhio del ciclone degli agenti antiriciclaggio già da tempo

Come nel caso dei prelievi in contanti di ingenti somme di denaro. (Consumatore.com)

La notizia riportata su altri media

Secondo l’indagine di Banca d’Italia essi oscillano (2019) tra i 21,40 euro dei c/c online fino agli 88,50 euro di quelli bancari tradizionali (54,10 euro i c/c postali). Cumulando le tre voci di spesa, il c/c medio può arrivare anche fino a circa 300-350 euro di perdita annua, ossia fino all’1,75% del proprio deposito (Proiezioni di Borsa)

Con questo vincolo sul conto in banca si possono guadagnare molti soldi. Per impiegare del denaro per pochi mesi o massimo 3 anni, con 10.000 euro ecco chi scegliere tra Posta, banca e titoli di Stato. (Proiezioni di Borsa)

Secondo una stima di Banca d’Italia, i costi fissi sul conto corrente oscillano tra i 21,40 euro a 88,5 euro annuali. L’abitudine di trattenere parecchia liquidità sul conto corrente, secondo gli esperti, non è vantaggiosa. (Consumatore.com)

Può infatti capitare che si possa perdere la proprietà dei propri risparmi e che gli istituti a cui sono stati lasciati in giacenza possano impadronirsene. LEGGI ANCHE > > > Conto corrente BNL, l’offerta mette tutti d’accordo. (ContoCorrenteOnline.it)

Ma non basta comunicare la cosa ai cittadini che siano o meno correntisti di quella banca. La banca dovrebbe essere tenuta a controllare e proteggere i dati dei propri correntisti e quindi dovrebbe secondo legge provvedere risarcire i propri clienti in caso di truffa, furto e quant’altro (ContoCorrenteOnline.it)

Proprio in tale ambito, quindi, sono in molti a chiedersi per quale motivo non bisogna tenere i soldi fermi in banca e cosa potrebbe accadere. Tenere i soldi fermi sul conto corrente non si rivela essere sempre la scelta giusta. (ContoCorrenteOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr