3 titoli che a Piazza Affari hanno generato segnali ribassisti

3 titoli che a Piazza Affari hanno generato segnali ribassisti
Proiezioni di Borsa ECONOMIA

Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale superiore a 227,60, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poche settimane verso l’area di 191,40 e poi 175 euro.

Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale superiore a 62,70, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poche settimane verso l’area di 51,24 euro e poi 46,48

Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale superiore a 7,023, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poche settimane verso l’area di 6,47 e poi 6,01 euro. (Proiezioni di Borsa)

La notizia riportata su altre testate

Inoltre, gli analisti del Credit Suisse hanno incrementato il prezzo obiettivo su STM, portandolo da 49,5 euro a 60 euro. Alle 13.00 il FTSEMib era in progresso dello 0,24% a 27.782 punti, mentre il FTSE Italia All Share guadagnava lo 0,22%. (SoldiOnline.it)

Per Piazza Affari arrivano due sedute cruciali e l’attenzione del mercato si sposta su questi titoli. Senza il calo di Unicredit e Amplifon, che hanno zavorrato l’indice, il Ftse Mib ieri avrebbe realizzato una performance maggiore. (Proiezioni di Borsa)

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. (Borsa Italiana)

Borsa Italiana, il commento della seduta di oggi (12 gennaio 2022)

Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi (Borsa Italiana)

Oggi gli investitori attenderanno i dati sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti per dicembre, che potrebbero aver risentito dell'inizio dell'ondata di Omicron. Nell'intero 2021 il dato è salito anche in questo caso di quasi il 10%, al ritmo più veloce dal 2010. (Yahoo Finanza)

Al segmento STAR Giglio Group ha registrato un balzo del 20,5% a 1,892 euro, dopo essere rimasta sospesa per eccesso di rialzo per gran parte della seduta Nella seduta del 12 gennaio 2022 il controvalore degli scambi è salito a 3,22 miliardi di euro, rispetto ai 2,17 miliardi di martedì. (SoldiOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr