Cortina 2021: start list slalom maschile

SportDaily SPORT

Pettorale 1 per Alexis Pinturault, che ha voglia di riscatto dopo essere uscito nella seconda manche del gigante di venerdì.

Questa mattina intanto, sulla Lino Lacedelli di 5 Torri si sono svolte le qualifiche dello slalom maschile.

Gli orari dello slalom maschile sono gli stessi di oggi.

Prima manche alle 10, seconda alle 13.30, poi la cerimonia di chiusura dei Mondiali di Cortina e il passaggio di testimone a Courchevel-Méribel

Domani sulla pista Drusciè si svolgerà lo slalom maschile, ultima gara del programma iridato. (SportDaily)

Su altri giornali

La prassi dell’inversione dei 15 era prevista fino a metà degli anni ’90, in ogni caso il regolamento delle competizioni internazionali spiega che “possono essere emanate regole speciali per i Giochi Olimpici invernali, i Campionati mondiali, le Coppe del mondo e le Coppe Continentali” (Sportface.it)

Dopo due settimane di gare mozzafiato anche questi i Campionati del mondo di sci alpino, ‘Cortina 2021’, stanno volgendo al termine. Il commentatore delle gare di Cortina 2021, Zoran Filicic, indosserà gli abiti dell’attore. (MilanoSportiva)

MICHELLE GISIN 4: esce già nella prima manche Il sogno di qualificarsi per la seconda manche era quasi cosa fatta ma, per sua sfortuna, la russa Ekaterina Tkachenko, con il pettorale 51, la estromette subito dalla possibilità di avere una pista perfetta al via della seconda manche. (OA Sport)

Per Marta relax casalingo dopo il trionfo mondiale di Cortina

Luca De Aliprandini è appassionato anche di motocross: “Fare le gare di motocross mi aiuta soprattutto con la testa perché facendo le manche che durano mezz’ora devi essere sempre concentrato al 100% sotto sforzo. (SettimanaSport)

Alle sue spalle, sul podio, ci sono la slovacca Petra Vlhova (+1"00) e l'americana Mikaela Shiffrin (+1"98) che dunque agguantano rispettivamente l'argento e il bronzo. Irene Curtoni si conferma la migliore delle azzurre anche nella seconda manche: per lei arriva solo un 18esimo posto, seguita dalla giovane Martina Peterlini che invece chiude la propria gara in 19^ posizione. (Ottopagine)

Marta ha già provato l'emozione a Cinque Cerchi, vivendo da debuttante l'Olimpiade di Pyeongchang, ma ora è matura per viverne una da assoluta protagonista. «Ho saputo che dopo la medaglia c’erano striscioni dappertutto, erano tutti felici: mi hanno comunque guardato e hanno tifato per me, ne sono sicura – ha raccontato dopo il gigante -. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr