Xiaomi conferma il periodo d'uscita della sua auto elettrica

GizChina.it ECONOMIA

Aggiornamento 19/10: dopo aver presentato il suo business ufficiale, Xiaomi svela finalmente quando arriverà sul mercato la sua prima auto elettrica.

| Aggiornamento 19/08. Continuano i rumors sul futuro del progetto Xiaomi Auto, la cui evoluzione potrebbe passare per l'acquisizione di un'altra azienda.

Non resta che capire quale brand parteciperà alla realizzazione della prima auto elettrica di Xiaomi. (GizChina.it )

Ne parlano anche altri media

Un ingresso autorevole e dalle alte aspettative per il colosso cinese Xiaomi, noto principalmente per la produzione di smartphone; lo attende l’entrata ufficiale nel mercato delle auto elettriche ma non prima di tre anni. (Autoappassionati.it)

Durante una visita all’impianto, Musk ha spiegato che raggiungere la produzione in serie presso lo stabilimento di Berlino avrebbe richiesto molto più tempo di quello necessario per costruire la fabbrica. (Benzinga Italia)

La preoccupazione del Governo era probabilmente che l’esaurimento degli Eco-incentivi peggiorasse ulteriormente le vendite del mercato automobilistico italiano. Salvo incentivi locali, il bonus sarà di 6.000 euro per l’acquisto di auto elettrica o ibrida nuova e contestuale rottamazione, e di 4.000 euro senza rottamazione. (Fidelity News)

Servirebbero azioni normative di supporto per lo sviluppo del mercato, dall'acquisto di veicoli all'infrastruttura di ricarica Nel 2020 sono cresciute le vendite e le immatricolazioni di biciclette elettriche, +44%, motocicli elettrici, +210%, e bus, +49%. (Energia&Mercato)

Bureau Veritas Italia ha deciso di raccogliere il guanto di sfida di questo mercato in forte espansione ponendosi in prima linea per lo sviluppo di un’azione di supporto tecnico per la realizzazione, la manutenzione e il controllo di questi punti di ricarica che sono a ricarica lenta (con potenza installata pari o inferiore a 7 kW), il 77% a ricarica accelerata o veloce in AC (tra 7,5 kW e 43 kW), mentre un 5% è veloce in DC (da 44 kW in su). (BuongiornoAlghero.it)

Le stazioni di ricarica portatili non sono perciò coperte da questa particolare agevolazione fiscale, almeno per il momento Stazioni portatili escluse. (Immobiliare.it News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr