Gli ambulanti non ne possono più, giornata di mobilitazione nazionale Le foto

Gli ambulanti non ne possono più, giornata di mobilitazione nazionale Le foto
Termoli Online INTERNO

Oggi torna il mercatino settimanale del martedì, ma è una magra consolazione per gli ambulanti a Termoli.

Vi chiediamo pertanto di ricevere una delegazione della nostra Associazione durante la giornata nazionale di mobilitazione del 6 aprile per illustrare le nostre richieste per aiutare la categoria a superare il gravissimo momento di crisi

Oggi non ci saranno bancarelle al Santuario tra Termoli e San Giacomo degli Schiavoni. (Termoli Online)

Su altri media

Erano circa 300, questa mattina, in piazzale Lorusso, sede del mercato del giovedì nel quartiere San Pasquale di Bari, a protestare chiedendo sostegni alle istituzioni e soprattutto di ritornare a lavorare quanto prima. (BariToday)

Una quarantina di furgoni sono partiti da piazza Alfieri per percorrere corso Dante, viale Partigiani in direzione piazza Torino, corso Torino, corso XXV Aprile, per poi tornare in centro percorrendo corso Alfieri e corso Alessandria, fino alla rotonda della nuova zona commerciale, e fare rientro in piazza Libertà. (ATNews)

Il corteo, partito dalla Stazione Centrale, avrebbe dovuto raggiungere il palazzo della Prefettura in corso Monforte, ma è stato tuttavia fermato in via Vitruvio da un cordone di agenti della Polizia di Stato e di Carabinieri, che ha bloccato la manifestazione sul nascere dopo pochi metri. (MilanoToday.it)

La protesta degli ambulanti stanchi della zona rossa, decine di furgoni per le vie di Bari: "Noi chiusi e altri aperti, ora basta"

I commercianti ambulanti hanno formato un lungo corteo di furgoni che ha attraversato la città suonando i clacson per richiamare l’attenzione dei cittadini. Si sono uniti anche numerosi artigiani e titolari di altri esercizi a regime partita Iva, per rivendicare il diritto a lavorare. (La Stampa)

E’ terminato l’incontro tra una delegazione degli ambulanti delle province di Imperia e Savona che, questa mattina, hanno manifestato nel capoluogo imperiese. Chiediamo di tornare ad aprire anche in zona rossa, perché siamo una delle categorie meno pericolose per il contagio”. (SavonaNews.it)

I mercati all'aperto - conclude Pestelli - sono luoghi sicuri. Una giornata di protesta per dire basta alle mancate riaperture, chiedere interventi di sostegno concreto al settore e l'attivazione di un tavolo di crisi per il commercio ambulante. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr