Pfizer e Moderna, a luglio rifornimenti in calo - Tiburno.tv Tiburno.tv

Tiburno.tv ECONOMIA

La situazione di Moderna non è migliore, anzi: si stima che la limitazione nei rifornimenti toccherà in alcune regioni punte del 65% in negativo.

La prospettiva è quella di continuare a somministrare il monodose agli over 60 e dare invece la priorità a Moderna ai più giovani.

Numeri costanti che si spera rispettino lo stesso andamento anche nel mese di luglio, quando però si registrerà un calo degli arrivi di Pfizer tra il 25 ed il 30%. (Tiburno.tv)

La notizia riportata su altre testate

“Notizie ancora non ufficiali ma ufficiose – dichiara il dottor Riccardo Spurio – annunciano che i vaccini di Johnson&Johnson continueranno ad essere inoculati fino al 7 luglio, dopodiché ci dovrebbe essere un stop di almeno due settimane. (TRC Giornale)

A LUGLIO SERVONO 2,8 MILIONI DI VACCINI MRNA – A luglio, invece, potrebbero esserci qualche problema relativo a possibili forniture di vaccini mRNA. Tanto è vero che la Lombardia ha già spiegato che AstraZeneca non serve più eccetto le 300.000 dosi necessarie ai richiami. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Ci vuole un’azione che riapra la partita’ A parlare del suo nuovo singolo “L’allegria”, scritto da Lorenzo Cherubini e prodotto da Rick Rubini, è stato Gianni Morandi in persona davanti alla stampa nuovamente riunita in presenza sul prato del Parco Lambro a Milano. (L'Occhio Che)

Moderna ha avviato l’iter per avere le necessarie autorizzazioni e le consegne in Europa avverranno solo a inizio del 2022. È stata fondata nel 2010 e da subito ha basato la sua attività sulla velocità della tecnologia digitale. (Investing.com)

(LaPresse) – Il comitato per i medicinali umani (Chmp) dell’Ema ha approvato un ulteriore sito per la produzione del vaccino Covid-19 di Johnson&Johnson situato in Italia, ad Anagni, e gestito da Catalent Anagni SRL (LaPresse)

Pubblicità. La notizia della riduzione di consegne ha destano preoccupazione tra le Regioni che temono un rallentamento della campagna vaccinale. La campagna di vaccinazione in Sicilia va bene e andrà meglio con l’arrivo di una «copiosa dose» di Pfizer, ha assicurato il presidente della Regione, Nello Musumeci, il quale ha previsto una caduta di contagi a luglio e agosto. (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr