Il caffè a 1 euro? Un ricordo, la tazzina diventerà più cara

L'Informatore Vigevanese ECONOMIA

«Da me il caffè espresso costa 1,10 – dice Carlo Franchinotti del caffè Roma, in via del Popolo – e non escludo di portarlo a 1,20.

– I baristi (e sono pochi) che ancora non hanno aumentato il prezzo del caffè, lo stanno per fare.

«Ma non si può fare altrimenti – chiariscono gli esercenti – perché aumenta la luce, aumenta il gas, aumenta il prezzo delle materie prime.

Perfino l’intoccabile pasta è oggetto di rincari: si stimano 40 centesimi di euro in più, al chilo, nei prossimi mesi. (L'Informatore Vigevanese)

Su altre fonti

n rito, un'abitudine, un piacere, un vizio, una scusa, una necessità. Perché tra il rialzo delle quotazioni delle materie prime, l'aumento dei costi di importazione e logistica e il caro-bollette, alla voce "caffè" sullo scontrino si potrebbe arrivare a battere la cifra record di 1,50 euro a tazzina (La Repubblica)

“C’è molta paura – analizza Salvatore Nieddu, responsabile del Caffè Torino in via Brigata Sassari – ecco il perché dell’aria bassa in città”. Con l’aumento di bollette e materie prime si prevede anche il prezzo maggiorato del caffè a Sassari. (Sassari Oggi)

L'associazione segnala che le quotazioni del caffè sono cresciute dell'81% nel 2021, quelle del latte del 60%, quelle di zucchero e cacao del 30%. Assoutenti segnala che le quotazioni del caffè sono cresciute dell'81% nel 2021, quelle del latte del 60%, quelle di zucchero e cacao del 30%. (Sky Tg24 )

I rincari registrati a inizio anno vanno dai dieci ai quaranta centesimi, rispetto ad un caffè che nel 2021 costava in media 1,10 euro. Di conseguenza un caffè a Trieste arriva a costare 1 euro e 20 centesimi, a Trento 1,20-1,30 euro, a Milano 1,20 euro, a Genova, Bologna e Firenze 1,30 euro. (Today.it)

Brutte notizie per le tasche degli amanti di cornetto e cappuccino al bar, ecco cosa sta per accadere. L’associazione Assoutenti ha recentemente annunciato l’arrivo di una novità che farà storcere il naso a tanti consumatori. (Proiezioni di Borsa)

A livello internazionale lo zucchero è aumentato del 29,8% nel suo complesso portandosi al livello più alto osservato dal 2016, i grassi vegetali del 65,8% rispetto all’anno scorso mentre i prodotti lattiero-caseari sono cresciuti del 16,9% e quelli della carne del 12,7%. (Luino Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr