Spotify, rimossa la riproduzione casuale dagli album

Spotify, rimossa la riproduzione casuale dagli album
DR COMMODORE CULTURA E SPETTACOLO

Con il rilascio del suo album, Adele è riuscita a cambiare Spotify. È stato il noto blog Pop Crave a dichiarare per primo, con un annuncio sul suo profilo Twitter, la rimozione da parte di Spotify della riproduzione shuffle negli album, dietro appunto la richiesta di Adele.

La musicista inglese ha richiesto a Spotify di rimuovere la riproduzione casuale negli album.

Grazie a Spotify per l’ascolto!”. (DR COMMODORE)

Se ne è parlato anche su altri giornali

A patto di essere abbonati a Premium, ovviamente, altrimenti non c’è alternativa alla riproduzione casuale (poter scegliere i brani è uno dei perk principali dell’abbonamento). Stop alla riproduzione casuale dei brani impostata di default. (Lega Nerd)

Chi vuole ascoltare un disco in ordine casuale può ancora farlo nella pagina “Now Playing”. Qualche tweet: «Ma uno si può ascoltare la musica come vuole?»; «Ora dovrò ascoltare l’album come vuole lei? (Rolling Stone Italia)

Per coloro che usano Spotify free, la riproduzione sarà comunque casuale. Per quegli utenti che desiderano ancora riprodurre in modo casuale un album, è possibile andare alla visualizzazione ‘In riproduzione’ e selezionare l’interruttore casuale (iPhone Italia)

Sparisce una funzione su Spotify? Colpa di Adele

Tuttavia, a ringraziare Adele sono stati gli artisti indipendenti, che ora chiedono un altro aiuto alla cantante: “Adele, ora potresti chiedere che Spotify ci paghi il giusto?”, ha scritto Damon Krukowski del duo Damon and Naomi Chi vuole ascoltare un disco in ordine casuale può ancora farlo nella pagina “Now Playing”. (Il Fatto Quotidiano)

Questi ultimi continueranno a vedere come unica scelta il tasto play casuale per qualsiasi disco disponibile sulla piattaforma Questi ultimi continueranno a vedere solo il tasto play casuale per qualsiasi disco. (Sky Tg24)

Normalmente su Spotify era impostata in automatico la riproduzione di un album mediante "shuffle", espressione inglese per intendere proprio una riproduzione casuale delle tracce. Fatto sta che Spotify ha deciso di accogliere la richiesta di Adele, quindi niente più pulsante per la riproduzione casuale nella pagina dell'album "30". (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr