Travolto da un’auto a Senago, 19enne in Rianimazione: ha perso una gamba

Travolto da un’auto a Senago, 19enne in Rianimazione: ha perso una gamba
Altri dettagli:
IL GIORNO INTERNO

Il 19enne era in arresto cardiocircolatorio: rianimato, è stato trasportato al pronto soccorso del San Gerardo di Monza

È stata la madre a chiamare i carabinieri quando il figlio sotto choc è rientrato a casa e raccontato l’accaduto.

Questi i fatti: un pirata della strada ha investito due ragazzi di Senago in moto, uno di loro, il 19enne, ha riportato l’amputazione della gamba destra, ora è ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Gerardo di Monza. (IL GIORNO)

Ne parlano anche altre fonti

Stando alle prime informazioni giunte, un'auto ed una moto si sono scontrate poco dopo le 17.30, con una dinamica al vaglio delle forze dell'ordine. Sul posto si sono diretti gli uomini del 118 con ambulanza infermierizzata ed elicottero che, dopo aver prestato le prime cure sul posto, ha condotto il ferito all'ospedale di Borgo Trento in codice rosso (VeronaSera)

Secondo annegamento. Si tratta del secondo annegamento che avviene in pochi giorni a Marina di Massa Il decesso è avvenuto al pronto soccorso del Noa di Marina di Massa in provincia di Massa Carrara. (Il Caudino)

Ragazzi investiti sullo scooter da un’auto pirata a Senago: 19enne perde una gamba, è gravissimo Due ragazzi, un 19enne e un 20enne, sono rimasti feriti dopo essere stato travolti mentre erano sul loro scooter da un’auto pirata. (Fanpage.it)

Il frontale con un’altra vettura non ha lasciato scampo alla delegata sindacale impiegata in mensa

Successivamente è stato trasportato all’ospedale dai soccorritori del 118: non sarebbe in pericolo di vita. I carabinieri sono al lavoro per ricostruire la dinamica (ilovepalermocalcio.com - Il Sito dei Tifosi Rosanero)

Da ricostruire con esattezza la dinamica dell'impatto Secondo le prime informazioni, si sono scontrate una Mercedes guidata da un 20enne e un'altra macchina a bordo della quale c'erano due mamme con tre bambini sui sedili posteriori. (IlPescara)

Maria Vincenza Caputo era Originaria di Giovinazzo, in provincia di Bari, ma da oltre 20 anni viveva e lavorava a Ghedi. E Maria Vincenza era anche impegnata sul fronte sindacale, era delegata Uil nel settore dei servizi (Yahoo Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr