Superlega, Raiola: “Proteste contro qualcosa che non è stato spiegato”

Superlega, Raiola: “Proteste contro qualcosa che non è stato spiegato”
Pianeta Milan SPORT

Stefano Bressi. La Superlega è durata davvero pochissimo, senza mai prendere il via, ma ha ricevuto tantissime critiche e di questo ha parlato Raiola.

Il noto agente Raiola ha espresso il proprio parere sulla Superlega e sulle tante critiche che erano piovute sulla nuova competizione.

Erano proteste contro qualcosa che non era ancora stato spiegato

Organizza due tornei, Champions e Superlega.

Ma la mia grande osservazione sulla Superlega è che gli organizzatori volevano fare a meno della Champions League per giocarci. (Pianeta Milan)

Su altre fonti

Ho avuto l'onore di assistere grandi giocatori lì nel passato, nel presente e sicuramente anche nel futuro. È già un club d'elite nel calcio europeo ed è diventato "storico" per ciò che sta facendo. (Calciomercato.com)

Al ragazzo interessa solo continuare a segnare gol e vincere titoli, coma Ibrahimovic o Ronaldo ha queste ossessioni positive. Piuttosto mi domando: Real e Barcellona possono permettersi di non acquistare Haaland? (ilBianconero)

L'agente del calciatore norvegese ha parlato ai microfoni di AS: "Lui non mi ha ancora detto dove vorrebbe giocare". Mino Raiola, nella sua lunga intervista rilasciata al quotidiano AS, ha parlato anche del futuro del suo assistito Erling Braut Haaland. (AreaNapoli.it)

Haaland, Raiola esce allo scoperto: "Difficile dire no a Real o Barça"

Un club dovrà pensare: 'acquisto Ibrahimovic per giocare la Champions o la Superlega'" "La Champions League e il Fair Play Finanziario hanno creato le differenze tra grandi e piccoli club. (Pianeta Milan)

“Se arrivano società come Barcellona o Real Madrid, club così grandi con tanta storia, è difficile dire di no.”. Il giocatore però, come fa capire Raiola, vorrebbe andare, specie se il Borussia non dovesse qualificarsi per la prossima Champions (La Gazzetta dello Sport)

Tutto bello, ma su Pogba ha messo gli occhi anche il Real Madrid e al giocatore non dispiacerebbe la destinazione. Poi è molto difficile per lo United e il Madrid trovare l’intesa per un grande trasferimento, perché i club forti non vogliono vendere giocatori forti ad altri club forti (SuperNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr