Va a cena col green pass del padre, non era vaccinato: multa e denuncia

Cronache Maceratesi INTERNO

Da una verifica più accurata è emerso che un uomo di 38 anni, originario di Ascoli Piceno ma residente in provincia di Teramo, andava in giro con il Green Pass del padre di 73 anni, non essendo vaccinato e non essendosi sottoposto ad un tampone per ottenere un green pass provvisorio per poter entrare al ristorante.

Il controllo incrociato effettuato dagli agenti ha dato esito positivo per tutti i clienti, tutti in regola con il green pass, tranne uno il cui codice riportava i dati di una persona con un’età evidentemente diversa. (Cronache Maceratesi)

Ne parlano anche altre testate

L'appuntamento per valutare la riduzione delle misure restrittive, "e tra queste anche il green pass", ha spiegato il sottosegretario, "sarà a fine anno. Il green pass è stato vincolato allo stato di emergenza che come sappiamo finisce a fino anno - ha argomentato il sottosegretario -. (Today.it)

Dunque, “se l’andamento dell’epidemia di Covid-19 continuerà ad essere positivo, è ragionevole pensare che con l’anno nuovo ci potrà essere una revisione delle misure e anche del green pass, che potrà dunque essere ridotto nella sua applicazione”. (Genova24.it)

Bocciato dagli esperti. Con la fine dello stato di emergenza, prevista per il 31 dicembre 2021 salvo altre proroghe, il Green pass potrebbe subire una revisione che ne possa ridurre, eventualmente, l'attuale applicazione. (leggo.it)

Intanto il presidente della fondazione Gimbe Nino Cartabellotta stima che siano 4 milioni i lavoratori non ancora vaccinati in vista dell’entrata in vigore del green pass obbligatorio sul lavoro A tal fine, ha concluso Costa, cruciale sarà proprio la valutazione dell’andamento epidemico che “dovrà essere fatta a fine anno. (IVG.it)

"E' ragionevole pensare che con l'anno nuovo ci potrà essere una revisione delle misure restrittive in atto nel nostro Paese" legate alla pandemia da Covid-19 "compreso il Green pass che potrà essere rivisto e ridotto nella sua applicazione". (Adnkronos)

Le nuove Certificazioni per "terza dose" vengono emesse il giorno successivo alla vaccinazione e hanno validità per 12 mesi dalla data della somministrazione della dose aggiuntiva al ciclo completato (terza dose per ciclo a due dosi, seconda dose in caso di ciclo completato con dose singola). (Trentino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr