Divulga dati agli Stati Uniti: il Garante della Privacy contro Google Analytics

L'INDIPENDENTE ECONOMIA

I proprietari dei vari siti possono tranquillamente farne uso, tuttavia dovrebbero avere l’accortezza di filtrare i dati che forniscono attraverso misure tecniche supplementari.

Caffeina non è infatti l’unico portale a fare uso di Google Analytics.

In alternativa, possono sempre adoperare omologhi che si fregiano di salvaguardare i dati dagli occhi di Washington

Si tratta di un caso isolato, tuttavia l’episodio concretizza un precedente che per estensione potrebbe investire l’intera Rete. (L'INDIPENDENTE)

Se ne è parlato anche su altri media

Con il provvedimento in questione, quindi, il Garante ha ordinato al cliente italiano di Google destinatario del provvedimento di verificare, nei prossimi novanta giorni, se Google Analytics possa risultare utilizzabile senza esportare illegittimamente dati personali negli Usa e, in caso contrario, di sospenderne ogni futuro utilizzo. (Il Fatto Quotidiano)

Il servizio offre statistiche complete sui visitatori, garantendo un certo tipo di performance e accurate analisi sui lettori Il conto alla rovescia è già scattato per l’Italia, da quando il Garante della Privacy ha messo al bando Google Analytics dando ai siti italiani 90 giorni di tempo per passare a qualche valida alternativa. (InvestireOggi.it)

ItaliaOggi Il Garante privacy stoppa Google analytics. Sul solco aperto dall’autorità austriaca, poi calcato dall’autorità francese, anche il Garante per la Protezione dei Dati Personali (“Garante”), con provvedimento del 9 giugno 2022 – annunciato come “primo di una serie” - ha sostanzialmente affermato l’illiceità del trasferimento di dati personali negli Stati Uniti effettuato dal gestore di un sito Internet tramite l’utilizzo di Google Analytics (“GA”), in quanto ciò costituisce trasferimento senza garanzie verso un Paese privo di un adeguato livello di protezione dei dati degli Utenti. (Notizie - MSN Italia)

E un ruolo chiave sarà quello legato a come trattare il tema della privacy, vero e proprio nodo per il legislatore europeo. Come sottolinea in un articolo agendadigitale.eu, la protezione dei dati è l’importante filo conduttore nell’ambito del pacchetto normativo sull’intelligenza artificiale. (Sardegna Reporter)

Il Garante per la Protezione dei Dati Personali ha comunicato l’illegalità di Google Analytics e dei siti che utilizzano il servizio di web analytics. Google Analytics non difende la privacy degli utenti, questo quanto affermato da Garante per la Protezione dei Dati Personali. (InformazioneOggi.it)

I punti della discussione quindi vertono su due principali filoni:. Prevedere, tramite sistema di analytics, una adeguata garanzia di protezione dei dati che vengono raccolti. Il passaggio dei dati da EU a US. Settings e Garanzie per Google Analytics. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr