Senza troppi giri di parole: imminenti condizioni meteo da pieno Inverno

Senza troppi giri di parole: imminenti condizioni meteo da pieno Inverno
Meteo Giornale INTERNO

Il peggioramento del fine settimana spalancherà le porte al ben più corposo abbassamento delle temperature di metà settimana prossima.

Verremo colpiti direttamente e il crollo termico – un vero e proprio tracollo – ci porterà in pieno Inverno.

Significa che nevicherà sotto i 1000 metri, significa che su alcune regioni potrebbero ripresentarsi nevicate a quote collinari.

Da qui la previsione che prospetta il rischio di neve anche in pianura, più che altro nevischio, nel Nord Est ed in Emilia

Valori invernali, basti pensare che le termiche a 1500 metri di quota potrebbero attestarsi su valori negativi. (Meteo Giornale)

La notizia riportata su altri giornali

Poi cambio della circolazione, con masse di aria artica che arriveranno alle nostre latitudini, portando le temperature in picchiata tra martedì 6 e mercoledì 7 aprile. Ingressi d'aria fredda tardivi sono tipici della stagione primaverile in quanto fase di transizione tra il semestre freddo e quello caldo (055firenze)

Il clima si raffredderà giorno dopo giorno fin quando un vortice ciclonico potrebbe portare la neve fin quasi in pianura al Nord. Il maltempo si farà strada dapprima sulle regioni centrali per poi spostarsi anche al Sud. (Sky Tg24 )

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia Farà freddo soprattutto sulle Alpi e lungo l'Appennino con il ritorno di estese gelate nottetempo e al primo mattino. (3bmeteo)

In arrivo un drastico calo delle temperature (e a nord delle Alpi è attesa la neve)

Il meteo pasquale sarà caratterizzato da una discesa di aria fredda da nord-nordest, che sta portando vento orientale, ma ben poca pioggia al Nord Italia: in questa prima fase ci si porterà quindi IN MEDIA (NON farà freddo per la stagione), sentiamo più freddo perché si veniva da tepori esagerati (con valori tipici di inzio giugno!). (MeteoGiuliacci)

In montagna il vento farà scendere le temperature fino a -10 gradi a 2'000 metri, «ma quella percepita sarà di -20». Ma in ogni caso le eventuali precipitazioni non dovrebbero essere in quantitativi tali da supplire all'attuale periodo di siccità, conclude il meteorologo Nisi (Ticinonline)

«All'inizio sarà situato a 1'200 metri - ci dice ancora NIsi - ma nella notte su martedì la neve arriverà fino in pianura». Il ritorno della neve al nord - Al nord, invece, inizieranno i rovesci, con un calo del limite delle nevicate. (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr