Usa: inflazione al 5%, valore più alto da 2008 - TVS tvsvizzera.it

tvsvizzera.it ECONOMIA

I dati diffusi oggi dal Dipartimento del lavoro erano molto attesi perché potrebbero fornire indicazioni sullo sviluppo della politica monetaria praticata dalla Federal Reserve.

Il rincaro annuo del 5,0% è il più forte dal 2008.

Su base annua l'inflazione è del 5,0%, sopra il 4,7% su cui scommettevano gli esperti.

L'indice core dei prezzi al consumo, quello al netto di energia e alimentari e monitorato dalla Fed, è salito dello 0,7% su aprile, oltre il +0,5% previsto degli analisti, mentre su base annua è aumentato del 3,8% a fronte del 3,5% atteso dal mercato

I prezzi stanno sensibilmente aumentando negli Stati Uniti (tvsvizzera.it)

La notizia riportata su altri media

La partnership seguirebbe gli accordi tra A2A e Ardian firmati nel novembre 2020, per esplorare congiuntamente le opportunità di business relative all'idrogeno verde. Il via libera del Consiglio era scontato, visto che lo stesso board si è espresso favorevolmente sulla proposta nella relazione illustrativa preparata per l'assemblea. (Radio 24)

Il logo dell'euro proiettato sulla sede centrale della Banca centrale europea. La presidente Christine Lagarde ha detto che l'istituto vede rischi sulla crescita "sostanzialmente bilanciati", scostandosi dalla valutazione tenuta per molto tempo che parlava di rischi al ribasso. (Investing.com)

Partenza vista in stand by per le borse Ue in vista degli eventi chiave della settimana in agenda domani, la riunione della Bce e il dato sull'inflazione Usa di maggio (atteso secondo il consenso raccolto da Dow Jones al +4,7% su base annua dopo il +4,2% di aprile). (Milano Finanza)

Borsa Milano resta debole, nessun cambio di marcia dopo inflazione Usa e Bce

Dopo i calmieramenti di ieri, i rendimenti dei Btp decennali si attestano stabili allo 0,81% mentre lo spread, il differenziale rispetto ai tassi dei Bund tedeschi equivalenti segna 104 punti base.Voz/Int2 Pil rivisto al rialzo su 2021 e 2022. (askanews)

IL MERCATO CINESE. Ma cosa sta succedendo al titolo Tesla? Ecco perché Tesla fa -14% da inizio anno. Dopo i massimi toccati a gennaio, nel 2021 il titolo Tesla è sceso fino a 600 dollari: la carenza di chip è uno degli ostacoli da affrontare per Elon Musk, ma non è l'unico. (Yahoo Finanza)

Sotto la lente anche UniCredit che avanza dello 0,95%, dopo avere incassato la promozione di Credit Suisse. Anche dopo l'avvio positivo di Wall Street, a Milano l'indice Ftse Mib cede lo 0,15% a 25.704 punti. (Finanza.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr