Reddito di emergenza, pagamenti al via da metà giugno

Giornale di Sicilia ECONOMIA

Arrivano i soldi per i beneficiari del reddito di emergenza.

Ci sarà tempo fino a fine luglio per richiedere, sempre all’Inps, le mensilità di giugno, luglio, agosto e settembre 2021

Reddito di emergenza, nuova scadenza. Il decreto Sostegni bis lo riconosce per chi presenta la domanda su domanda per ulteriori quattro mensilità.

Reddito di emergenza, importo erogazioni. Il contributo varia a seconda dei casi da un minimo di 400 euro al mese fino a un massimo di 800 euro, elevabili a 840 euro solo in presenza di disabili gravi o non autosufficienti. (Giornale di Sicilia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Le date, comunque, sono orientative: il pagamento del Reddito di Cittadinanza, infatti, può avvenire un giorno prima o dopo quanto segnalato. Il reddito di cittadinanza viene tuttavia pagato prima (a partire a ogni 15 del mese) per i nuovi beneficiari del reddito di cittadinanza, per coloro che hanno chiesto il rinnovo. (Gazzetta del Sud)

Un emendamento azzurro prevede la decontribuzione totale per le imprese del turismo che assumono i percettori del reddito di cittadinanza. Rivedrò l'accordo sulla Via della Seta». Proposte di modifiche al reddito di cittadinanza arrivano anche da Forza Italia. (ilmessaggero.it)

Il reddito di emergenza è stato introdotto per ulteriori 4 mensilità dal decreto Sostegni bis di maggio. Il reddito familiare deve essere di un valore inferiore alla soglia indicata come beneficio e il mese di riferimento, per le 4 mensilità, è aprile 2021. (Money.it)

Pensavano di farla franca, invece non avevano fatto male i loro conti i 224 'furbetti' stranieri smascherati e denunciati dalla Guardia di Finanza. Il danno per le casse dello Stato supera i 2 milioni di euro. (isnews)

La gente non si trova perchè sfruttata e sotto pagata. Scrivetelo questo. (RagusaNews)

La novità riguarda le offerte di lavoro stagionale che i beneficiari della misura di sostegno sono tenuti ad accettare pena perdita del sostegno. Ecco di cosa si tratta. Novità in arrivo per i beneficiari del Reddito di cittadinanza, soprattutto in chiave lavorativa. (Consumatore.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr