Covid, nuovo boom di contagi: 110 positivi, scoppia cluster ad Agnone. Oggi 3 decessi e 8 ricoveri - quotidianomolise.com

Covid, nuovo boom di contagi: 110 positivi, scoppia cluster ad Agnone. Oggi 3 decessi e 8 ricoveri - quotidianomolise.com
Il Quotidiano del Molse INTERNO

E’ scoppiato un nuovo cluster ad Agnone con 23 positivi in un giorno

Continua la pressione sugli ospedali regionali, anche oggi si registrano 8 nuovi ricoverati (3 in malattie infettive del Cardarelli, 1 in terapia intensiva del Cardarelli, 2 al Gemelli e 2 presso l’area grigia del Pronto Soccorso di Termoli).

In terapia intensiva si trovano 14 pazienti, sempre oltre il limite massimo di 12 (in emergenza si utilizza il blocco operatorio). (Il Quotidiano del Molse)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il Segretario regionale Alfredo Marini dichiara “Innanzitutto in qualità di giovani cittadini condanniamo la cattiva gestione dell’emergenza in atto e le parole irrispettose e svilenti del Presidente Toma rilasciate ad alcune testate giornalistiche di rilevanza nazionale. (Molise Network)

Covid, in Molise terapie intensive piene e ospedali in affanno. Oggi sono stati registrati altri 109 contagi, dopo i 110 di ieri. In Molise "la situazione è grave e gli ospedali sono in forte affanno” afferma all'Adnkronos Salute David Di Lello, presidente del sindacato degli anestesisti-rianimatori Aaori-Emac del Molise. (Today.it)

– Il bollettino ufficiale del 24 febbraio 2021 delle ore 18,00. Mentre i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore in Molise sono solo 63. (Molise Network)

Molise, per i medici è emergenza sanitaria. "Si dichiari la regione zona rossa"

Troppi contagi e ospedali in ginocchio, mentre il sindacato chiede interventi immediati per arginare la diffusione dell’epidemia. CAMPOBASSO. Altro che Zona arancione, si passi alla Zona rossa. (isnews)

Inoltre, in virtù dell’ultimo ‘cluster’ verificatosi ad Agnone e, al fine di contenere il contagio, esorto l’Asrem e gli organi competenti ad attivare le procedure necessarie per uno screening di massa da effettuare su tutto il territorio altomolisano. (Il Quotidiano del Molse)

Altro che “zona arancione”, si passi alla “zona rossa”. Per Ernesto La Vecchia, segretario regionale della Federazione Italiana Sindacale Medici Uniti-Fismu, in Molise “si è in piena emergenza sanitaria, il Covid-19 è fuori controllo, pochi tamponi e stentata la campagna vaccinale, anche per lo scarso coinvolgimento dei medici di famiglia: manca ancora un accordo regionale e il dialogo è discontinuo con i sindacati”. (Primonumero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr