Mondragone, Saviano contro Salvini: «Dovrebbe soltanto chiedere perdono»

Mondragone, Saviano contro Salvini: «Dovrebbe soltanto chiedere perdono»
Il Mattino Il Mattino (Interno)

Perdonatemi - continua Saviano - per aver sempre cercato un nemico per legittimare la mia esistenza in politica.

«Matteo Salvini oggi pomeriggio sarà a Mondragone.

Cosa farà Salvini a Mondragone, citofonerà alle palazzine ex Cirio per chiedere se per caso lì abita un positivo al virus?

Lo dice Roberto Saviano nella nuova puntata di My Way per la sua rubrica su Fanpage.

Su altri media

Tacete e portate rispetto a chi non c'è più". Forse, se va bene alla Merkel, arrivano l'anno prossimo. (Adnkronos)

Questo è il motivo per cui sono contro ogni maxisanatoria.”. POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Incidente a Treviso, muore Vittoria De Paoli. (BlogLive.it)

– Alla Lega “noi non siamo né di destra né di sinistra”, per cui anche se al Senato “non andiamo a cercare nessuno e a offrire niente a nessuno, se qualcuno bussa alla porta della Lega e dice vorrei dare un mano per l’Italia, le porte sono aperte a tutti”. (Dire)

Presenti alla serata di Casa Spadoni Jacopo Morrone (deputato Lega, già sottosegretario giustizia nel 1° governo Conte), Andrea Liverani (consigliere Regionale Lega) e Gabriele Padovani (Lista Lega Romagna alle europee). (ravennanotizie.it)

È per questo che Salvini dovrebbe chiedere perdono oggi a Mondragone, per aver sempre cercato un nemico con cui legittimare la sua esistenza politica. "Andrà a Mondragone a vomitare la sua bile sui migranti che vivono là" conclude Roberto Saviano (Fanpage.it)

Intorno alle 19.30 il leader della Lega si è allontanato dal gazebo in macchina, attraversando la zona rossa e andando verso viale Margherita. «A Mondragone c’è stata la violenza dei centri sociali contro Lega, poliziotti, giornalisti e cittadini perbene – ha commentato -. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr