Un lucano alla guida della Ferrari, Benedetto Vigna nuovo amministratore delegato del Cavallino

Un lucano alla guida della Ferrari, Benedetto Vigna nuovo amministratore delegato del Cavallino
Quotidiano del Sud ECONOMIA

Vigna subentra proprio a John Elkann, che aveva assunto l’incarico ad interim a dicembre. 2020 dopo le dimissioni di Louis Carey Camilleri.

«Nel suo ruolo di Amministratore Delegato – recita la nota ufficiale della Ferrari – la priorità di Benedetto Vigna sarà assicurare che Ferrari continui a rafforzare la sua leadership come artefice delle vetture più belle e tecnologicamente avanzate al mondo

Laureato con lode in Fisica all’università di Pisa, proviene da STMicroelectronics dove. (Quotidiano del Sud)

Su altri media

Uno scienziato-manager a Maranello: dopo il successo con Wii e iPhone, a lui è affidata la Ferrari del futuro di Luca Piana. (reuters). Il nuovo amministratore delegato è Benedetto Vigna, un fisico che nel gruppo St Microelectronics ha creato la divisione da 3,89 miliardi di dollari di ricavi che ha realizzato l'accelerometro per la Nintendo e il giroscopio di Apple (La Repubblica)

A lui il compito di lanciare la Ferrari nell’universo dell’applicazione di tecnologie di ultima generazione, non soltanto in F1 ma anche nel settore della auto da strada Benedetto Vigna sarà il nuovo amministratore delegato della Ferrari a partire dal 1° settembre. (OA Sport)

Se poi assegnasse a se stesso “anche” l’obiettivo di far tornare a vincere la Rossa nei Gran Premi, beh, allora potrebbe davvero rivelarsi l’uomo giusto al posto giusto Ed era già manager in carriera quando Schumi regalò ai fans del Cavallino una epopea da leggenda. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

FERRARI/ Vigna nuovo ad: bastano chips e organizzazione per guidare il Cavallino?

Tuttavia, il cuore pulsante della casa del Cavallino Rampante resta la Formula 1 e qui Vigna dovrà dimostrare tutte le sue qualità per riportare la Ferrari in cima al mondo Sebbene Vigna non abbia mai toccato con mano il mondo della Formula 1, la sua leadership potrebbe aiutare la Ferrari nella caccia a un titolo Mondiale piloti e costruttori che manca rispettivamente da 14 e 13 stagioni. (Calciomercato.com)

Il nuovo amministratore delegato entrerà in Ferrari a partire dall’1 settembre, per accelerare l’applicazione delle tecnologie di ultima generazione. Nel corso degli anni ha lavorato per portare l’azienda alla leadership nel mercato delle interfacce utente attivate dal movimento. (Wired Italia)

Maranello è passione più che marketing, storia più che futuro, entusiasmo più che lavoro, competenze, tecniche e motoristiche, più che organizzazione. Ce lo auguriamo davvero, forti almeno di una certezza: Vigna non potrà mai essere meno rappresentativo del suo predecessore (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr